Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Rende

Nel rilancio del borgo antico di Rende centro storico c’è una pagina che l’amministrazione comunale ha subito messo in evidenza ed è quella dell’arte. Arte da vivere nel borgo non solo attraverso i suoi tre musei e le chiese, ma anche attraverso le mani di “due geni artistici”. Così li ha definiti l’onorevole dei Cinque Stelle Anna Laura Orrico, presente all’inaugurazione della mostra di Emilio Natalizio e Geppino Rende. Il taglio del nastro del sindaco di Rende Marcello Manna, l’arrivo del consigliere regionale Giuseppe Aieta e può iniziare la giornata dedicata ai due “geni”.

In occasione del centenario della nascita di Francesco Principe presso l'Hotel San Francesco a Rende il 25 maggio alle 17.00 si terrà un ricordo del grande alfiere del socialismo calabrese. Recheranno i saluti il Sindaco di Rende, Marcello Manna, il Presidente della Provincia, Franco Iacucci ed il Presidente del Consiglio Regionale, Nicola Irto. A presiedere la manifestazione sarà Sandro Principe. Previste le relazioni di esponenti di spicco della storia del socialismo italiano come Salvo Andò e Claudio Signorile. Relazioneranno anche Bobo Craxi, il giornalista Gennaro Cosentino e Gianni Pittella.

Erano i primi anni '70 quando i precedenti amministratori del Comune di Rende avevano avviato importanti lavori sulle strade di Contrada Vennarello e Contrada Profico, strade rurali, periferie come tante altre, di un centro urbano che era ancora in via d'espansione e, che, avrebbe vissuto considerevoli momenti di crescita negli anni avvenire. Lavori strutturali di efficientamento delle strade avevano interessato il territorio rendese, soprattutto le periferie per rendere comodi e sicuri i collegamenti, gli spostamenti. Trascorsero decenni e, sulle strade rurali si riuscì ad intervenire solo in questi ultimi mesi.

In occasione della settimana mondiale del Parto Rispettato (14-20 maggio 2018) le associazioni “Infanzia e Adolescenza G.Rodari”, “Dall’ Ostetrica” e “Acquamarina” continuano la loro campagna di sensibilizzazione per ricordare "che tutte le donne hanno diritto a un parto rispettato e tutti i neonati a una nascita rispettata, senza dover essere separati dalla madre nelle prime fondamentali ore della loro vita, a meno di motivate e non routinarie eventualità".

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

La Calabria vista da... Mario Greco

« May 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      

Archivio Articoli