Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Ambiente e Tecnologia

Presso la Prefettura di Cosenza, su richiesta della Confederazione degli Agricoltori Calabria Nord si è tenuto un tavolo di concertazione per definire un accordo per l’utilizzo delle acque dei bacini idrici anche con lo scopo irriguo. L’incontro che ha visto la partecipazione delle associazioni che operano nel comparto agricolo, la Regione Calabria, la Provincia di Cosenza, la A2A S.p.A., l’Enel Green Power O&M Hydro - Area Sud, nasce dall’esigenza di permettere agli agricoltori di patate della Sila di potere usufruire dell’acqua dei bacini presenti ed evitare, come è accaduta la scorsa estate che oltretutto è stata caratterizzata da una importante siccità, di vedersi recapitare numerosi verbali perché sono starti costretti ad approvvigionarsi da laghi fiumi e torrenti per potere irrigare i loro campi.

“La Primavera continua a mantenersi molto inqueta quest’anno sull’Italia, bersaglio di perturbazioni atlantiche a ripetizione. L’ultima della serie ci sta raggiungendo proprio in queste ore e sarà responsabile di una nuova ondata di maltempo al Centronord” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara, che spiega – “Fase clou del peggioramento tra mercoledì sera e giovedì con piogge anche abbondanti o temporali intensi: le aree più colpite saranno Liguria, alto Piemonte, Trentino, Friuli, alta Toscana e in generale tutta la fascia prealpina, dove gli accumuli complessivi potranno superare punte di 80-100mm. Ai margini dell’azione ciclonica invece il Sud con tempo più asciutto e anche belle schiarite, salvo qualche piovasco possibile sulla Campania settentrionale”.

Il Tutor non verrà rimosso dalla rete di Autostrade per l'Italia, ma sarà immediatamente sostituito con un nuovo sistema diverso da quello attuale. Lo comunica Autostrade per l'Italia, dopo la decisione della Corte d'Appello di Roma, che ha stabilito che i Tutor costituirebbero una forma di violazione del brevetto della Craft di Greve in Chianti (Firenze). I magistrati hanno ordinato la rimozione e la distruzione delle attrezzature esistenti. Ha poi previsto una sanzione civile in favore della Craft, pari a 500 euro, per ogni giorno di ritardo nell'osservanza della sentenza.

Notizia del primo marzo 2018 la corporation energetica italiana Edison e la francese Total, hanno avuto l’ok definitivo da parte del Parlamento greco, per 4 concessioni di ricerca di idrocarburi nel mare Ionio. Le due compagnie fanno parte di un consorzio insieme alla locale HellenicPetroleum. Il 27 febbraio 2018, per la stessa Edison, viene avviata la procedura per l’ottenimento di un altro permesso di ricerca sempre nel mare Ionio. Nello Studio di Impatto Ambientale(SIA) si precisa che: “L’Istanza di Permesso di Ricerca è stata presentata in data 28/08/2013 al Ministero dello Sviluppo Economico dalla società Petroceltic Italia S.r.l. (Petroceltic) (50%) in associazione con Edison S.p.A. (Edison) (50%)” inoltre “L’Area di Istanza di Permesso di Ricerca è ubicata nel Mar Ionio, a circa 14 miglia nautiche da Santa Maria di Leuca (LE), e si estende per una superficie di 729,020 km2. L’indagine sismica si svolgerà su una superficie di 300 km2 (Area di Progetto), all’interno dell’Area di Istanza di Permesso di Ricerca”.

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« April 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

Archivio Articoli