Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Si terrà domani, martedì 22 maggio, dalle 10 alle 16.30 presso l’University club dell’Unical, la giornata di discussione Una pedagogia contro le mafie, dedicata al Prof. Francesco Bruno, criminologo e pedagogista, che compie 70 anni. All’iniziativa, organizzata dal Laboratorio di Pedagogia della R-Esistenza, parteciperanno i docenti Unical dell’area pedagogica del Dipartimento di Lingue e Scienze dell’Educazione Mario Caligiuri e Giuseppe Spadafora. Bruno terrà una lectio magistralis dal titolo: Una pedagogia contro le mafie.

Lunedì 21 maggio 2018, alle ore 11.00, nella sala multimediale del Caffè Letterario Chiostro di S. Domenico a Lamezia Terme si terrà la conferenza stampa conclusiva del Progetto "Vacantiandu 2017" promosso dall’Associazione teatrale “I Vacantusi” di Lamezia Terme con la direzione artistica di Diego Ruiz e Nico Morelli e la direzione amministrativa di Walter Vasta.

Il Conservatorio in collaborazione con la Galleria Nazionale di Cosenza ed il Castello Svevo promuove per la prima volta una organizzazione monumentale sabato 19 maggio in occasione della festa europea dei Musei. Più di 60 musicisti dislocati tra le varie sale della Galleria Nazionale tra i meravigliosi quadri di Mattia Preti, il fondo della Carime e le storiche mura del Castello con performance musicali dei più svariati generi musicali. Si passa dal pop jazz al gregoriano passando per l’anniversario di Rossini al futurismo, dalla musica celtica alla performance di 20 pianisti, chitarristi, trii di flauti, clarinetti e con istallazioni sonore e musica dal vivo.

Hanno gli occhi a mandorla, ma parlano il nostro dialetto. Hanno unito le tradizioni gastronomiche locali con le antiche ricette dei paesi d’origine. Sono le identità italiane nuove, immigrati di seconda generazione che hanno scelto l’Italia per costruire un futuro, portando un bagaglio immenso di tradizioni, usi, storie, della cultura di provenienza. Nell’anno europeo della promozione del dialogo interculturale e della coesione sociale, il Comune di Rende lancia la prima edizione del Festival delle Culture Intrecciate dal 30 maggio al 1 giugno.

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« May 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      

Archivio Articoli