Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Calabria

“L’obiettivo deve essere quello di una migliore programmazione delle risorse affinché vengano utilizzate a sostegno dei più deboli nella maniera più adeguata. L’esigenza di un tagliando, rispetto al lavoro fatto fino ad oggi, nasce dalla consapevolezza che i risultati delle politiche sociali rappresentano uno dei principali indici di civiltà di un territorio. Siamo al fianco degli operatori e, soprattutto, puntiamo ad offrire i migliori servizi possibili agli utenti. Ritengo sia utile aggiornare costantemente questo tavolo di discussione, il confronto ci permetterà di migliorare sinergicamente la nostra azione politica”.

Che la poltrona di Governatore della Calabria sia nello stesso tempo la più ambita ma anche la più difficile non vi è dubbio alcuno. Nessuno di coloro i quali hanno vissuto l'esperienza di Governatore ha poi ripreso con vigore la sua carriera politica, anzi, per molti è stata l'ultima impresa. Basti pensare al giovane rampante Giuseppe Scoppelliti, eletto nel 2010 Governatore della Calabria ed oggi ai margini della politica regionale.

Domenica, 14 Gennaio 2018 10:49

In Calabria aumenta la povertà

In Calabria aumenta la povertà, quindi aumentano i poveri, soprattutto aumentano i poveri che sono poveri nonostante che lavorano. Diminuiscono i servizi essenziali, in particolare l'accesso alla sanità pubblica. È l'ultima nota ISTAT a certificare con chiarezza questo stato di cose. C'e' un responsabile politico, di tutto questo, il Pd di Oliverio che seguendo Renzi continua a tacere e allegramente fottersene. Ma la povertà cari amici, non è una sciagura biblica, bensì un fenomeno sociale ed economico che si può contrastare, con politiche che esistono, che si conoscono e si studiano.

Nella nefasta esperienza del Governatore Mario Oliverio che ha segnato il punto più basso della storia del regionalismo dal 1970 ad oggi, oltre al nullismo politico a all'assenza di qualsiasi intervento concreto sui problemi della Calabria si aggiunge anche la nuova chicca del defenestramento dell'ex assessore regionale al lavoro e alle politiche sociali Federica Roccisano. Una ulteriore brutta pagina di una legislatura che ha sgomentato e deluso tutta la Calabria e soprattutto quelli che hanno votato nel novembre 2014 per Mario Oliverio.

« January 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        

Archivio Articoli