Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Calabria

L'accordo stipulato fra la Regione Calabria attraverso l'ex Commissario ad Acta per la sanità, Massimo Scura, finalmente sostituito dal Generale dei Carabinieri, Saverio Cotticelli, e l'Inps, per come è stato stipulato e per gli effetti nefasti che ha prodotto è oggetto di discussione, di interventi di specialisti del settore sanitario e finanche di rappresentanti parlamentari come l'On. Francesco Sapia, deputato 5 Stelle e membro della Commissione Sanità della Camera. Nessuno vuole disconoscere la giustezza nella guerra contro le false invalidità ma in merito a ciò è giusto ricordare che quando l'accertamento delle condizioni di salute che giustificavano il riconoscimento dello status di invalido civile con tutte le sue implicazioni era di competenza delle Commissioni mediche afferenti alle Asp, le stesse erano poi sottoposte al vaglio e al doppio controllo, in una fase successiva, dalle Commissioni Inps provinciali e nazionali oltre al fatto che nelle Commissioni di Prima Istanza delle Asp vi era, fra i componenti, un medico dell'Inps.

"Il dolore di un padre che vede andar via il proprio figlio è quanto quello del figlio che deve abbandonare le sue radici, la sua Itaca". Questa una delle frasi di Pasquale Rossi, un grande meridionalista, quando descriveva l'esodo del dopoguerra dei tanti calabresi che migravano in America in cerca di fortuna. Oggi l'emigrazione è cambiata, non vi sono più le traversate oceaniche che duravano giorni e giorni e non si attendono più le accorate e struggenti lettere che arrivavano dopo settimane. Oggi con il mondo dei sociale si è sempre in contatto ma il dolore di avere un figlio lontano da casa rimane sempre per un genitore.

"Ho sentito il ministro Lezzi che è qui in Calabria per un viaggio che aveva già programmato prima, e le ho spiegato la situazione. So che dopo ha incontrato i segretari generali delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil, e hanno confermato la stessa cosa. Il ministro ha dichiarato la disponibilità ad affrontare il problema; le ho chiesto un atto formale con il quale ci rassicuri”.

"Oggi finisce la mia lunga esperienza alla guida del Parco Nazionale della Sila. Sono stati anni intensi, pieni di lavoro e ricchi di soddisfazioni. Il Parco è cambiato: si è aperto al mondo ed è diventato una rete di soggetti che credono in un progetto da portare avanti insieme. Abbiamo avuto grandi successi e raggiunto importanti riconoscimenti nazionali ed internazionali. Fra tutti ricordo la candidatura a diventare Patrimonio dell’Umanità UNESCO, l’istituzione della Riserva della Biosfera MAB Sila UNESCO e la Carta Europea del Turismo Sostenibile, rinnovata da pochi giorni."

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« December 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco