Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Calabria

Nella ricorrenza del Trigesimo dalla tragedia del Raganello, il Presidente della Regione Mario Oliverio, insieme al Prefetto di Cosenza, Paola Galeone, al Presidente della Provincia di Cosenza Franco Iacucci, al Presidente del Parco Nazionale del Pollino MImmo Pappaterra, al consigliere regionale Gianluca Gallo, all deputato del Pd Enza Bruno Bossio, a tantissimi sindaci e a numerosi cittadini, ai rappresentanti delle forze sociali e sindacali e alle associazioni del volontariato, si è unito ieri alla comunità civitese per ricordare, attraverso un momento di preghiera e di riflessione, quanti hanno perso la vita a causa dell'improvvisa ondata di piena che il 20 agosto scorso ha travolto quanti si erano avventurati nel torrente per compiere una normale escursione.

Avevamo stigmatizzato nel nostro precedente comunicato le scelte politiche dell’attuale maggioranza di governo al Comune, denunciando pubblicamente la maldestra attività di accertamento commissionata alla Concessionaria Andreani Tributi, che si è concretizzata, nel periodo di ferragosto, nella notifica a numerosi cittadini di Diffide ad adempiere al pagamento del Canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche, riferito ai passi carrabili. Avevamo invitato l’amministrazione Palermo ad una attenta e, per una volta, matura riflessione sulla situazione economica e finanziaria dell’Ente e delle famiglie mendicinesi, ma ancora una volta ha mostrato inadeguatezza, pressapochismo e superficialità nella gestione della cosa pubblica.

E' sempre positivo che una struttura importante come la Conferenza episcopale calabra intervenga su temi attuali che riguardano la vita stessa della nostra terra ma il dramma dei giovani che abbandonano la Calabria per l'atavica presenza della corruzione e della 'ndrangheta è oramai una costante nel tempo, anzi un dato strutturale che è parte integrante della vita in Calabria praticamente da sempre ed anche la Chiesa nel suo complesso non è certamente avulsa da quella omertà e quella compiacenza che hanno accompagnato la crescita della corruzione e della 'ndrangheta in Calabria.

L’UNPLI, l’Unione Nazionale ProLoco d’Italia, ha assunto anche in Calabria un ruolo cardine nella gestione e nel coordinamento delle Proloco presenti sul territorio regionale. In questi ultimi anni molto è stato fatto per valorizzare e rafforzare il lavoro svolto da queste, depositarie oggi di valori e principi che attraverso le diverse e diversificate iniziative promosse sui territori diventano il tramite di messaggi forti come: identità, tutela e promozione delle tradizioni, esaltazione delle peculiarità ed eccellenze ma anche interculturalità, inclusione, welfare e lavoro.

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« September 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco