Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Politica

Oramai il centrodestra in Calabria può dormire sui classici sette cuscini. Non sarà necessaria alcuna campagna elettorale. Chiunque sarà il candidato a Governatore sarà eletto. A fare la campagna elettorale per il centrodestra ci pensa quotidianamente il Pd e tutto ciò che ne rimane. A nulla servirà la barzelletta del civismo portato avanti dal più professionista della politica fra tutti i professionisti della storia della Calabria, il Governatore Mario Oliverio che nel lontanissimo 1980 (sono trascorsi ben 38 anni) era già nonostante avesse solo 27 anni consigliere regionale eletto nelle liste del Pci.

"Occorre riformare la giustizia limitando i tempi dei processi, intervenendo con metodo sulla prescrizione, garantendo a tutti certezza del diritto e della pena e creando possibilità di lavoro e reddito per le famiglie dei detenuti". Lo afferma in una nota la senatrice M5s Bianca Laura Granato, che ieri ha compiuto una visita ispettiva di sei ore alla casa circondariale di Siano (Catanzaro), insieme agli esponenti del Partito radicale Giuseppe Candido, Ernesto Biondi, Giovanna Canigiula e Rocco Ruffa.

"Forte irritazione". E' questa la reazione del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede di fronte ad alcuni titoli di giornali che parlando di "imposizione", da parte sua, di Luca Lanzalone al Comune di Roma. Tanto che si starebbero valutando, a riguardo, querele per calunnia.

“La richiesta del superamento del commissario della sanità calabrese non è mai stata la risultante di uno scontro di potere tra il presidente della Regione e Massimo Scura. A conferma di ciò sono le dichiarazioni dell’on. Paolo Parentela che nel corso dello svolgimento del Consiglio Comunale di Catanzaro, ha citato i dati che certificano il fallimento della mission assegnata al commissario. Con Scura la situazione è enormemente peggiorata ma il fallimento è da inscrivere all’intera fase della gestione commissariale. Dopo otto anni, non solo non si è registrato il rientro dal disavanzo finanziario pregresso ma è stata prodotta una vera e propria devastazione del servizio sanitario."

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« June 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco