Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Sport

LENTINI Il Cosenza espugna il “Nobili” e vola al quinto posto, dove agguanta il Monopoli. Decide un’inzuccata velenosa di D’Orazio nel primo tempo sugli sviluppi di un calcio d’angolo. All’83’ super Saracco neutralizza un calcio di rigore all’ex Arcidiacono. Un gran bel Cosenza, dunque, riscatta la deludente prova nel derby interno di sette giorni fa e porta a casa tre punti d’oro in chiave play off.

COSENZA Termina in parità l’atteso derby di Calabria tra Cosenza e Catanzaro. Al San Vito uno scialbo 0-0 che non accontenta nessuno. Delusa la tifoseria rossoblù per l’ennesimo pari contro gli “odiati cugini”. Più soddisfatti i sostenitori ospiti per il punto esterno. Poche emozioni, troppe risse e gioco continuamente spezzato. Così mister Braglia al termine del derby: «Una partita brutta in cui non abbiamo giocato praticamente mai, non abbiamo messo palla a terra e quelle poche volte che l’abbiamo fatto siamo arrivati in porta. Abbiamo provato a vincerla anche con Tutino, Mungo ed Okereke, dispiace tantissimo per la gente. Il Catanzaro si è presentato per prendere il punto che gli serviva, non si è mosso da lì e non ha fatto un tiro in porta, se le nostre occasioni fossero girate diversamente sarebbe stata un’altra gara.

CASTELLAMMARE DI STABIA Il Cosenza vìola il nido delle vespe e si porta a -3 dal quarto posto, prima occupato proprio dalla Juve Stabia e ora dal Matera. Juve Stabia battuta a domicilio grazie alle reti di Calamai e Dermaku. Inutile il gol bandiera siglato nel finale da Marzorati. Il blitz dei silani rovina la Pasqua ai campani e interrompe una lunga striscia positiva. Grande accoglienza per l’ex Braglia che mette a punto la partita perfetta.

COSENZA - Il Cosenza non va oltre il pari contro la cenerentola Akragas. Nel fango del San Vito termina a reti bianche. I silani chiudono il match in dieci per via dell’espulsione comminata a Trovato al 45’ per fallo di reazione. Ai punti avrebbero meritato i padroni di casa che sfiorano il vantaggio in almeno quattro occasioni ma sono soltanto lontani parenti della formazione vittoriosa pochi giorni prima a Fondi. Ospiti sterili in avanti ma coriacei in difesa, non riescono ad approfittare della superiorità numerica. La cura Criaco, comunque, inizia a dare i suoi frutti. Per Perez e compagni un’occasione sprecata.

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« April 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

Archivio Articoli