Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Il Comune di Cosenza avvierà a breve una serie di laboratori didattici naturalistici nella Casa delle Culture a supporto degli istituti scolastici della città, con la finalità di attivare una sempre maggiore sensibilizzazione dei cittadini in campo ambientale, a partire dalle nuove generazioni. Per raggiungere l'obiettivo, è stata sottoscritta a Palazzo dei Bruzi, una convenzione tra l'Assessorato alla sostenibilità ambientale, guidato da Carmine Vizza ed il Centro Studi naturalistici del Pollino “Il Nibbio” di Morano Calabro, di cui è Presidente l'ing. Nicola Bloise, partner già accreditato presso Palazzo dei Bruzi per aver realizzato, nel settembre del 2016, all'interno della Vecchia villa comunale, il Diorama “Foce del Crati”.

L’Associazione Provinciale Cuochi Cosentini, si è fatta promotore di un progetto Erasmus Plus che porterà un centinaio di giovani neodiplomati degli alberghieri calabresi e dell’omologo Istituto Mancini di Cosenza in alcuni Paesi europei, al fine di far vivere loro un’esperienza lavorativa sul campo. Il progetto “Food and Wine” nasce dalla volontà di aiutare i giovani neodiplomati calabresi a mettersi in evidenza le loro capacità, per affermarsi nel campo della ristorazione d’eccellenza.

Ancora una volta il Campus di Arcavacata ha incantato e stupito le migliaia di persone che lo hanno raggiunto per l’evento scientifico più importante della Calabria: la Notte dei Ricercatori, il cui progetto dal titolo “SuperScienceMe” è stato fra i 9 finanziati in Italia dalla Commissione Europea. Progetto presentato alla UE da Unical (capofila) con gli altri atenei calabresi, il CNR e la Regione Calabria.

Le ultime ricerche sul fenomeno droga hanno confermato un trend negativo che si registra da qualche anno. L'abbassamento continuo dell'età della prima assunzione di droghe giunto oramai addirittura ai 13-14 anni e conferma come la scuola sia l'habitat nel quale ci si avvicina all'uso delle sostanze stupefacenti. E considerando tali dati il Ministro degli Interni, Matteo Salvini, ha proposto di attrezzare le uscite delle scuole di apposite telecamere per controllarne e reprimerne l'eventuale spaccio tramite pusher controllati dalle organizzazioni criminali.

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« October 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        

Archivio Articoli