Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Italia

Dati impressionanti che certificano come l'eroina sia ritornata di moda nel mondo della droga. Nella sola città di Ferrara tre casi di overdose in pochi giorni ed uno di questi è stato, purtroppo, fatale per un giovane di soli 25 anni. A Mestre negli ultimi quattro mesi ben dieci i morti per eroina. Nel 2016 si sono registrati 266 decessi per droga. Sono cifre lontane rispetto ai 1200 morti per droga degli anni '80 ma è comunque un dato preoccupante ed in costante aumento.

Mentre alle 20 di venerdì sera Anonymous Italia diffondeva un nuovo comunicato per spiegare i motivi della divulgazione non autorizzata di nomi, email, password e cellulari di sindacalisti, giornalisti e universitari, un altro gruppo cambiava i connotati al sito della Siae, la Società italiana autori ed editori. Il gruppo, noto come Anonplus, da non confondere con Anonymous Italia, poco prima della mezzanotte di venerdì ha bucato i server della Siae, cambiando pure i connotati del sito Siae.it, dove finora campeggia il loro logo. Sono gli stessi hacker e attivisti riuniti sotto la sigla Anonplus a darne notizia con un tweet in cui dichiarano di essere in possesso di una gran mole di documenti relativi alle attività della società.

Una sala piena all'inverosimile, e duecento persone in coda nella speranza di poter entrare. Mimmo Lucano, il sindaco di Riace, arriva a Milano per un incontro a Palazzo Marino organizzato dal gruppo consiliare di 'Milano in Comunè a cui partecipa anche il sindaco Beppe Sala. Incontro aperto a tutti: tanto che, visto che in moltissimi non riuscivano più ad entrare, il sindaco è uscito in piazza della Scala per salutarli. Questo mentre il sindaco Sala lo accoglieva dicendo: "Mimmo, Milano è con te".

Lunedì, 29 Ottobre 2018 09:17

Bambino ferito da fucile da caccia, è grave

Un bambino di 10 anni è ricoverato in rianimazione in prognosi riservata all'ospedale materno infantile Salesi di Ancona, dopo essere stato raggiunto dai piombini di un proiettile da caccia. Lo riferiscono alcuni media locali. Le sue condizioni sono gravi. Il fatto è avvenuto a Osimo (Ancona). E' stati trasportato all'ospedale dal padre in auto.

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« November 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco