Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

E' un cittadino marocchino ultratrentenne l'assassino di Sabrina Malipiero, la 52enne uccisa con una coltellata alla gola, nella sua casa in via Pantano a Pesaro. L'uomo, uno della decina di persone su cui si erano focalizzate le indagini nelle ultime ore, è stato sentito contemporaneamente agli altri e ha negato per tutta la notte. Solo ieri mattina ha confessato davanti al pm Silvia Cecchi e agli investigatori della Squadra Mobile pesarese.

Ufficialmente, era solo il cassiere di un bar di fronte al porto. In realtà, Giuseppe Corona teneva ben altri conti, quelli di Cosa nostra. Perché era uno degli uomini forti della riorganizzazione mafiosa dopo la morte di Totò Riina: stabiliva le strategie più adeguate per gli investimenti migliori. Le indagini del nucleo speciale di polizia valutaria della Guardia di finanza, coordinate dalla procura diretta da Francesco Lo Voi, hanno svelato una fitta rete di affari attorno a Giuseppe Corona, il mafioso che guardava al nuovo per provare a lasciarsi alle spalle i 16 anni trascorsi in carcere dopo una condanna per omicidio.

Tanta commozione in occasione dei funerali di Matteo Vinci, il biologo quarantaduenne morto a Limbadi lo scorso 9 aprile per l'esplosione di una bomba collocata sotto la sua autovettura e nella quale rimase ferito il padre, Francesco, di 73 anni. Le esequie sono state celebrate nei locali della scuola media del paese con rito civile alla presenza di alcune centinaia di persone, dei rappresentanti di Libera - ma non delle autorità invitate dai genitori dell'uomo insieme a tutto il paese - che si sono strette attorno a Francesco Vinci e Rosaria Scarpulla e alla ragazza Laura Sorbara.

Una donna di 52 anni, Sabrina Malipiero, è stata trovata cadavere nel suo appartamento di via Pantano a Pesaro. Gli inquirenti sono convinti che si tratti di omicidio. Commessa in un supermercato, madre di due figli grandi, era da anni separata dal marito. A scoprire il corpo, trovato in una pozza di sangue, è stato il figlio maggiore, 24 anni, che non abita con la madre. Sul posto sono intervenuti la polizia scientifica, il pm Sivia Cecchi e il medico legale Adriano Tagliabracci. 

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« July 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

Archivio Articoli