Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Mercoledì, 27 Dicembre 2017 09:12

Meteo: nuova ondata di maltempo sull'Italia tra oggi e giovedì

Rate this item
(0 votes)

Nuova ondata di maltempo per l'Italia, provocata da una intensa perturbazione proveniente dal Nord Europa. E' allerta arancione nel Levante Ligure per piogge e temporali, a partire dalle 18 di oggi fino alle 20 di domani. Contemporaneamente ha elevato a 'giallo' l'allerta neve dalla mezzanotte di oggi alle 16 di domani nelle valli Stura e Bormida e nelle valli Scrivia, Aveto e Trebbia.

Allerta giallo nelle altre zone per pioggia, nessuna criticità nel ponente ligure. "Mercoledì - spiega il meteorologo di 3bmeteo.com, Edoardo Ferrara - piogge e temporali colpiranno soprattutto Nord e regioni tirreniche, con fenomeni anche intensi o abbondanti a ridosso di Alpi, Prealpi pedemontane di Lombardia e Triveneto, Liguria di Levante, alta Toscana, Lazio e poi anche Campania entro fine giornata: su queste ultime due regioni attesi picchi complessivi anche di oltre 90-100mm. Giovedì il fronte sarà seguito da un vortice freddo che porterà piogge e temporali sparsi al Centrosud, con locali grandinate e deciso calo delle temperature; al Nord il tempo andrà invece migliorando".

A causa degli alti livelli di polveri sottili, tornano le misure antismog a Milano, Pavia e Bergamo. Blocchi del traffico anche a Torino. Oggi, mercoledì 27 dicembre, sono previste abbondanti nevicate sulle Alpi, in particolare su quelle centro-orientali con neve oltre 800-1200 metri, "più in basso tra Piemonte e Lombardia occidentale - spiega 3bmeteo - con fiocchi in collina sul varesotto e fino al fondovalle sull'alto Piemonte. Previsti accumuli anche di mezzo metro di neve fresca dai 1400-1500m dalla Lombardia al Friuli. Neve anche in Appennino, inizialmente dai 1300-1700 m, ma giovedì la quota sarà in sensibile calo, fin verso i 300-600 m su dorsale centrale, 700-1100 m su quella meridionale".

La perturbazione porterà venti forti, prima il Libeccio poi giovedì irromperanno la Tramontana e il Maestrale. Mari dunque molto mossi o agitati con mareggiate sulle coste. Le temperature saranno poi in netto calo giovedì, con l'arrivo di aria più fredda da Nord a Sud. Nei giorni successivi l'alta pressione tenderà a riportare bel tempo sino a Capodanno, pur con qualche disturbo causato dalle perturbazioni atlantiche. Venerdì ultimi rovesci al Sud, poi migliora salvo nevicate sulle Alpi di confine. Per Capodanno dovrebbe prevalere il sole salvo nubi e qualche piovasco sulle centrali tirreniche e Liguria. Seguiranno tuttavia importanti aggiornamenti data la distanza temporale", concludono da 3bmeteo.com.

Share/Save/Bookmark

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« October 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco