Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Mercoledì, 28 Marzo 2018 09:03

Regione Calabria, aumentano i vitalizi degli ex consiglieri regionali mentre i calabresi muoiono di fame e la disoccupazione è dilagante

Rate this item
(0 votes)

Mentre a livello nazionale si discute di abolire i vitalizi in Calabria, terra di privilegi e di schiavitù, si adeguano le pensioni speciali con un rialzo dell'1,1%. Si aggiungono, quindi, altri 102.000 euro ai quasi dieci milioni di euro che ogni anno i contribuenti sborsano per pagare i vitalizi degli ex consiglieri regionali che si sono seduti sulle poltrone della Regione dal 1970 in poi. Si registra, quindi, un privilegio ulteriore nel privilegio complessivo. L'aumento è dovuto alla variazione del cosiddetto Foi - Istat, l’indice nazionale “dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati generali al netto dei tabacchi”.

Ebbene tale indice per i vitalizi degli ex consiglieri regionali si applica per il 100% dell'importo, cioè in egual modo di come spetta per i poveri operai, metalmeccanici e comuni mortali pezzenti e che non contano nulla. Cioè come se il vitalizio dell'ex consigliere regionale fosse di uguale importo della misera pensione di un comune mortale. Senza considerare che la stragrande maggioranza degli ex consiglieri regionali calabresi che prendono il vitalizio sommano allo stesso altri vitalizi, magari da ex deputati e da ex senatori ed ulteriori pensioni per lavori pubblici in realtà mai espletati perché sempre comandati e distaccati nelle assemblee elettive.

Vi è il caso di un ex consigliere regionale del vecchio Psi, ex assessore regionale, ex deputato, ex senatore ed ex dirigente regionale che raggiunge oltre 20.000 euro al mese di pensione. E non è l'unico. La stragrande maggioranza degli ex consiglieri regionali fra vitalizio ed altro superano i 12 - 13.000 euro mensili. Alla faccia dei tanti morti di fame calabresi, dei pensionati da 500 euro, degli invalidi civili da 280 euro e di tutti quei pezzenti e maleodoranti morti di fame che vivono nella miseria, che li hanno sempre votati e che , probabilmente, li anche rimpiangono.


Redazione

 

 

Share/Save/Bookmark

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« April 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

Archivio Articoli