Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Domenica, 18 Marzo 2018 08:45

Pd, il Governatore Oliverio incontra i capigruppo "Pronto a fare il sacrificio, nel 2019 mi ricandido"

Rate this item
(0 votes)
Mario Oliverio Mario Oliverio

Il Governatore Mario Oliverio ha incontrato a Rende i capigruppo che lo sostengono nella maggioranza e si è detto pronto al grande sacrificio, quello di ricandidarsi nel 2019. Certamente i calabresi non vogliono che il povero Oliverio possa sacrificarsi così tanto, concedendo ai suoi capigruppo il piacere di vederlo nuovamente ricandidato, ma certamente i calabresi sapranno come rispondere nelle urne. Risponderanno per come hanno risposto a Matteo Renzi sul piano nazionale e, soprattutto, a Mario Oliverio sul piano regionale con un misero 14,3% che ha rappresentato anche un giudizio sull'operato dello stesso Oliverio.

Ovviamente Oliverio nell'incontro con i suoi capigruppo si è ben guardato da analizzare il voto del 4 marzo come se lo stesso non lo riguardasse. Inoltre il Governatore Mario Oliverio ha discusso dell'annunciato rimpasto di giunta, annunciato da mesi ma ancora non realizzato. E si prefigura un rimpastino non indolore per i tanti consiglieri regionali aspiranti assessori o per tanti trombati alle elezioni politiche che speravano in un contentino da assessore. Infatti Oliverio ha freddato ogni speranza affermando chiaramente che "Il rimpasto si farà, ma in giunta non ci saranno eletti né perdenti".

Quindi si profila oramai un partito nel partito, praticamente il partito di Oliverio all'interno del Pd. E Mario Oliverio non si è solo spinto nell'annunciare la sua ricandidatura ma ha anche sancito per alcuni la non appartenenza alla maggioranza. Il riferimento è al consigliere regionale Carlo Guccione, il più votato nel 2014. Infatti per Mario Oliverio il consigliere Guccione è "fuori dalla maggioranza".

Praticamente Guccione è nel Pd ma non è nel novello partito di Mario Oliverio. L'incontro è durato qualche ora ma fra le varie dichiarazioni dei capigruppo che vi hanno partecipato quella più sconcertante è senza ombra di dubbio quella del capogruppo del Pd, Sebi Romeo, che è arrivato ad affermare che "Oliverio è il presidente che ha fatto di più tutti nella storia della Regione ed è l’unico che ha le carte in regola per candidarsi". Inutile commentare una simile dichiarazione, probabilmente il consigliere Sebi Romeo vive in un mondo tutto suo e non ha alcun contatto con la realtà e con i calabresi che sono giunti addirittura a rimpiangere gli ex presidenti Scopelliti e Loiero.


Redazione

 

Share/Save/Bookmark

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« July 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco