Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Mercoledì, 14 Marzo 2018 08:45

Istat, dati disoccupazione 2017, a livello nazionale lieve miglioramento ma solo al Nord, nel Mezzogiorno il dramma dei senza lavoro sempre più pesante

Rate this item
(0 votes)

Nella media del 2017 il tasso di disoccupazione è sceso di 0,5 punti percentuali: all'11,2% dall'11,7% dell'anno prima. Il bicchiere, però, è mezzo vuoto, perché sebbene secondo le ultime rilevazioni dell'Istat si tratti del terzo calo consecutivo e del livello più basso degli ultimi quattro anni, è anche vero che l'Italia continua a viaggiare a due velocità: la situazione al Sud continua ad essere drammatica. Vediamo nel dettaglio cosa ci dice la fotografia scattata dall'Istituto nazionale di statistica.

L'occupazione nella media del 2017 cresce dell'1,2%, ovvero di 265mila unità: il tasso di occupazione sale al 58%, il livello più alto dal 2009, pur rimanendo sotto il valore massimo pre-crisi. Il 2017, nel complesso, si caratterizza per un nuovo aumento dell'occupazione che coinvolge anche i giovani di 15-34 anni. L'occupazione, nella media del 2017, è aumentata per il quarto anno consecutivo e il tasso di occupazione è salito al 58%, il livello più alto dal 2009. Nel quarto trimestre del 2017 l'occupazione presenta una lieve crescita congiunturale (+12mila, 0,1%), dovuta all'ulteriore aumento dei dipendenti a termine (+57mila, +2,0%) a fronte del calo di quelli a tempo indeterminato (-25mila, -0,2%) e degli indipendenti (-20mila, -0,4%).

Il tasso di occupazione cresce di 0,1 punti rispetto al trimestre precedente arrivando al 58,1%. I dati mensili più recenti (gennaio 2018) presentano, al netto della stagionalità, un lieve aumento del numero di occupati rispetto a dicembre 2017. Nella media del 2017, il tasso di disoccupazione si riduce in tutte le aree territoriali del Paese ma "i divari rimangono accentuati: nel Mezzogiorno (19,4%) è quasi tre volte quello del Nord (6,9%) e circa il doppio di quello del Centro (10,0%)".


Fonte: today.it

 

 

 

Share/Save/Bookmark

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« April 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

Archivio Articoli