Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Mercoledì, 07 Marzo 2018 09:41

Fabiana Calvelli, Responsabile IDM-Cosenza: "il dopo elezioni..."

Rate this item
(0 votes)
Fabiana Calvelli Fabiana Calvelli

Penso che queste elezioni abbiano data prova in modo inequivocabile di come la gente abbia bisogno che la Politica le parli, direttamente, senza filtri, interpretando i suoi pensieri. Gli schemi ideologici spazzati via, spazzati via tanti inossidabili della nomenclatura, spazzata via soprattutto la loro convinzione di essere eternamente baciati dalla fortuna che un giorno, non si sa nemmeno perché, li collocò nei posti di comando, senza particolari meriti e senza particolari idee.

Di contro tante intelligenze mortificate, tanto attivismo politico sacrificato sull’altare degli equilibri di potere, poco male se gli elettori al massimo potevano scegliere il meno peggio come adesso, grazie alla peggiore legge elettorale partorita da un Parlamento. La risposta però questa volta non è stata la solita, territori si sono sorprendentemente compattati (più o meno) a riprova, qualora ce ne fosse bisogno, che se la risposta è comune vuol dire che comuni sono le esigenze e le aspettative.

E’ stata una risposta d’impeto e di protesta, d’accordo, ma al suo interno vi è anche una ratio nella scelta delle priorità assegnate dai territori, sicurezza o giustizia sociale che siano. Non è uno scandalo un Paese diviso a metà, scandaloso è chi si è ostinato per decenni a negare una realtà oggettiva e che ha preteso di accentrare ogni potere senza differenziare gli interventi rispettando necessità, ritardi e vocazioni.

La territorialità, che è un principio fondante di IDM, ritorna sempre come concetto di cui la Politica ha necessità di nutrirsi come dell’Idea del movimento, della partecipazione, della militanza e della competenza che hanno animato questi anni di vita di IDM, anni entusiasmanti e di speranza. E’ tanto più facile compattarsi su di un progetto concreto, che Militanti, Amministratori, Sindaci, concorrono a realizzare perché le idee, anche le migliori, camminano sempre con le gambe degli uomini, come è tanto più facile parlare alla gente quando si possono elencare le proposte di Legge presentate in Regione Calabria, e che mirano a creare le condizioni per realizzare le “Nostre” priorità: sviluppo, lavoro, cultura.

Il nostro patrimonio merita di essere difeso e merita di essere veicolato perché crediamo di dire le cose che la gente pensa e perché riteniamo che la Regione Calabria deciderà di finanziare le proposte di legge approvate e che portano la firma del leader del nostro Movimento, Orlandino Greco. Restiamo quindi sul nostro progetto, sull’impegno preso con i nostri elettori: la Calabria prima di tutto.

 

Fabiana Calvelli, Responsabile IDM-Cosenza

 

 

Share/Save/Bookmark

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« June 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco