Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Martedì, 06 Marzo 2018 08:55

Pd, Pasquale Mancuso, membro del direttivo regionale, si dimette dopo la cocente sconfitta invitando gli altri a fare lo stesso

Rate this item
(0 votes)
Pasquale Mancus Pasquale Mancus

Sembra che qualcosa cominci a muoversi all'interno del Pd calabrese. Oltre alle coraggiose e veritiere dichiarazioni al vetriolo del consigliere regionale Carlo Guccione sulla responsabilità del quadro dirigente del partito per la cocente sconfitta subita vi è anche chi, con altrettanto coraggio e sincerità, si dimette dal direttivo regionale del partito. Direttivo che non è mai stato convocato dal segretario regionale, On. Ernesto Magorno, se non sporadicamente.

A dimettersi in una terra dove le dimissioni non sono molto praticate e dove ognuno è attaccato saldamente e a vita alla poltrona è Pasquale Mancuso, storico dirigente del partito, segretario provinciale del partito, poi commissario del Pd a Catanzaro e poi vicesegretario regionale. "La mia coscienza mi suggerisce l’unico gesto che considero utile in questo drammatico momento: rassegnare le dimissioni dalla Direzione regionale. Nella storia del centrosinistra una sconfitta di queste proporzioni non si era mai verificata. È tempo innanzitutto di parlare alla propria coscienza non c’è spazio per altro, allo stato ci si augura che nelle prossime ore, Renzi si dimetta e convochi l’assemblea nazionale per eleggere un altro segretario.

Tra l’altro lo abbiamo già fatto dopo le dimissioni di Veltroni e lo consente l’art.3 dello statuto nazionale. Stesso ragionamento vale per il segretario regionale, Ernesto Magorno, e ci auguriamo che non si trinceri dietro il fatto che il PD è già dentro la fase congressuale". inutile dire che tale appello verrà ignorato e che nessuno seguirà le coraggiose dimissioni del dirigente Pasquale Mancuso. Ma come tutti sanno il coraggio è sempre di pochi. Mentre è di molti far finta di nulla e tentare di mantenere il più possibile pennacchi e posti che oramai sembrano più essere degli orpelli che delle vere e proprie poltrone. se nel Pd non seguirà alcun risveglio e nessun rinnovamento certamente quella del 4 marzo non sarà l'unica sconfitta e non sarà certamente l'ultima.

Redazione

 

 

Share/Save/Bookmark

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« July 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco