Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Sabato, 24 Febbraio 2018 10:25

Rende: Programma triennale dei lavori pubblici 2018-2020 

Rate this item
(0 votes)

Il programma triennale dei Lavori Pubblici 2018-2020 risente delle deficitarie condizioni economiche dell’ente,  che permettono lo stanziamento di fondi propri comunali solo per interventi di manutenzione ed urgenti da effettuare sul territorio. Pertanto, il piano contiene interventi sulla viabilità, sui percorsi pedonali, sul dissesto idrogeologico, sull’edilizia scolastica, sull’edilizia sportiva, sull’edilizia sociale, per i quali la copertura finanziaria è assicurata da fonti extracomunali derivanti dalla partecipazione a  bandi e avvisi pubblicati a livello regionale e nazionale, nella consapevolezza della necessità di sfruttare ogni possibile risorsa viste le predette problematiche condizioni economiche comunali. 

Nel piano si possono evidenziare i seguenti elementi cardine:

  • La volontà di procedere alla riqualificazione dell’edilizia e impiantistica pubblica esistente, al fine di migliorare la qualità dei servizi offerti alla cittadinanza, nell’ottica della valorizzazione del patrimonio comunale, dando seguito all’intensa attività degli ultimi tre anni che ha visto la ristrutturazione di immobili pubblici inutilizzati o sottoutilizzati, quali il centro sociale Roberta Lanzino, l’edificio ex segreteria De Coubertin, la delegazione municipale di Piazza Matteotti, il centro sociale di loc. Dattoli, la palestra di loc. Quattromiglia, la sede dei Vigili del Fuoco di Rende. E’ superfluo, in questo momento, alla luce della riduzione dei trasferimenti statali ai comuni, che occorre prima di tutto valorizzare il patrimonio comunale e poi pensare alla realizzazione di nuove opere che fanno lievitare i costi di gestione e manutenzione complessivi nel tempo. Nel piano sono, quindi, previsti interventi di completamento del palazzetto dello sport (euro 800.000), di riqualificazione della parte inutilizzata dell’impianto sportivo di Commenda (350.000), di riqualificazione del centro sociale di viale dei giardini e del vicino impianto sportivo, di riqualificazione della biblioteca di Villaggio Europa (550.000), tutti interventi inclusi nel Piano delle aree degradate finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per un importo di euro 2.000.000. E’, altresì, previsto l’intervento di ristrutturazione dell’edificio Day Hospital di loc. Santo Stefano, per un importo di oltre euro 5.000.000, inserito nell’ambito del Piano degli investimenti dell’INAIL. Per i suddetti interventi sono state già avviate le fasi di progettazione degli interventi, visti i termini ristretti imposti da Presidenza del Consiglio e INAIL. Altri interventi riguardano la ristrutturazione e l’adeguamento sismico dell’edificio ex caserma dei carabinieri di via Londra, per un importo di euro 1.000.000, al fine di realizzare un centro per il recupero delle capacità residue di persone affette da gravi disabilità’; la ristrutturazione di Palazzo Basile, per un importo complessivo di euro 1.000.000,  da destinare ad alloggi per utenze differenziate (giovani coppie, anziani, disabili, ecc.) che privilegino la presenza di spazi comuni a favore della socializzazione. Per entrambi gli interventi è stata redatta la progettazione definitiva ed è stato richiesto l’integrale finanziamento nell’ambito del bando di social housing pubblicato dalla Regione Calabria.     
  • La volontà di procedere alla riqualificazione dell’edilizia scolastica con un piano pluriennale di interventi finalizzato alla ristrutturazione di tutti gli edifici comunali in un arco temporale ristretto. Anche in questo caso, si intende continuare l’intensa attività amministrativa degli ultimi tre anni con importanti interventi che hanno interessato e stanno interessando la scuola elementare di loc. Surdo, la scuola elementare di Sant’Agostino, la scuola elementare e media di loc. Santo Stefano, la scuola media De Coubertin, la scuola media di loc. Linze, la scuola materna di via Vanni (per un importo complessivo di circa euro 2.500.000). In particolare, nel piano sono inseriti interventi di adeguamento sismico della scuola elementare loc. Piscine Quattromiglia (euro 1.200.000), di adeguamento sismico della scuola media di loc. Piscine Quattromiglia (euro 850.000), di adeguamento sismico della scuola media di via Vanni (euro 500.000), di realizzazione nuova scuola elementare di loc. Linze (euro 765.000). I suddetti quattro interventi sono stati integralmente finanziati con Decreto Regione Calabria n.14295 del 14/12/2017 pubblicato sul BURC n.4 del 9 gennaio 2018. Nel piano sono, altresì, inseriti interventi di adeguamento sismico della scuola elementare di via Vanni (euro 1.060.000), della scuola elementare e della scuola media di Villaggio Europa (per complessivi euro 2.700.000), per i quali sono state redatte le progettazioni definitive e risultano tra gli interventi ammessi in graduatoria da finanziare a seguito dello scorrimento delle graduatorie. E’, altresì, inserito l’intervento di messa in sicurezza della scuola di Parco Robinson (euro 400.000) per la quale l’ente è beneficiario di un finanziamento di euro 50.000 per la redazione della progettazione esecutiva da parte di INARCASSA.
  • L’attenzione ai fenomeni di dissesto idrogeologico riscontrati sul territorio comunale, con un piano di interventi finalizzato all’individuazione dei necessari interventi risolutivi. In tale contesto, sono state elaborate le progettazioni definitive di interventi di mitigazione del rischio frana in loc. Vermicelli (euro 3.400.000), nell’area cimiteriale di via Vanni (euro 1.230.000),  in loc. Pietà (euro 1.054.000). Il primo intervento è stato finanziato con la Deliberazione di Giunta Regionale n.355 del 31/07/2017, che ha individuato il piano degli interventi per la difesa del suolo a valere sulle risorse POR Calabria FESR FSE 2014/2020 e Delibera di G.R. n.160/2016 “Patto per lo Sviluppo della Regione Calabria”. Gli altri due interventi sono inseriti nella Banca Dati Rendis del Ministero dell’Ambiente con priorità elevata. Bisogna altresì precisare che sul territorio sono state rilevate tutte le situazioni di criticità sul territorio con l’approvazione di un progetto preliminare (ora di fattibilità tecnica ed economica) dell’importo di circa euro 23.000.000 inserito sempre nella Banca dati Rendis.
  • La volontà di procedere, finalmente, alla realizzazione di un canile comunale, individuato nell’area industriale di contrada Lecco, per il quale è stato stimato un investimento di euro 800.000 con capitale privato e una capienza di circa 430 cani. Il bando per project financing, avente rilevanza comunitaria,  è attualmente pubblicato su GUCE, GURI, profilo del committente, due quotidiani a rilevanza nazionale e due a rilevanza locale.
  • La volontà di procedere al miglioramento della viabilità e delle infrastrutture ciclo-pedonali  sul territorio comunale, interventi strettamente connessi alle opere strategiche inserite nell’ambito dell’Accordo sulla Metropolitana leggera Cosenza-Rende-Unical, firmato in data 12 giugno 2017 e pubblicato sul BURC del 04 settembre 2017. A tal fine, nel piano sono inserite le bretelle viarie di collegamento dei viali Parco tratto A e B e con la zona industriale, per un importo di euro 6.000.000; la bretella viaria di collegamento di Quattromiglia con lo svincolo autostradale e con via Savinio, per un importo di euro 1.500.000; le piste ciclabili di collegamento con le stazioni della metropolitana leggera, per un importo di euro 2.000.000. Nell’ambito degli interventi sulle aree degradate, finanziate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, sono altresì inserite una passerella pedonale che collega viale dei Giardini con via Mattia Preti, per un importo di euro 300.000 e i collegamenti ciclo-pedonali dallo sbocco della passerella su via Mattia Preti con Villaggio Europa.
  • L’attenzione alle problematiche della saturazione del cimitero esistente, con la realizzazione di una ulteriore edicola all’interno del cimitero esistente per le esigenze immediate, con un intervento di importo complessivo di euro 260.000, e, contestulamente, la progettazione del nuovo cimitero (euro 12.000.000)  in un’area appositamente individuata nell’ambito del Piano Strutturale Comunale a confine con il Comune di San Fili, che garantirà una capienza di circa 5000 salme. Considerando i decessi annuali che sono attestati di poco al di sotto delle 200 unità, il nuovo cimitero coprirà le esigenze di circa 25 anni. Si precisa, altresì, che l’ente ha effettuato studi di natura geologica nelle parti contigue al cimitero esistente e ha presentato all’Autorità di Bacino osservazioni finalizzate alla riduzione del rischio idrogeologico attuale.

         

 

 

Share/Save/Bookmark

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« July 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco