Menu

Spezzano Sila sulle testate nazionali 

Spezzano Sila sulle testate nazionali 

Sono settimane di grande fervore per L’Amministrazione di Spezzano Sila balzata agli onori della cronache nazionali. Nei giorni scorsi l’amministrazione guidata da Salvatore Monaco ha aderito all’iniziativa “Orange the World” della Federazione Europea di Soroptimist International. La campagna si articola lungo 16 giorni di attivismo contro la violenza sui sessi, nei giorni compresi tra la Giornata Internazionale per l'Eliminazione della Violenza contro le Donne (25 Novembre) ed il 10 dicembre, Giornata mondiale dei diritti dell'uomo.

L’edificio comunale ospita già dal 25 Novembre scorso uno striscione arancione con la scritta STOP VIOLENZA SULLE DONNE, cosi come l’Istituto comprensivo ed il CPIA, oltre alla Pro Loco, mostrano all’esterno i colori arancio della Campagna lanciata dalle Nazioni Unite. Diverse anche le iniziative dell’Istituto comprensivo Telesio, guidato dalla Dirigente Rosanna Paradiso.

“Abbiamo aperto questo periodo di attenzione al tema della prevenzione della violenza con l’inaugurazione dello Sportello di mediazione familiare, un servizio gratuito per le famiglie inaugurato alla presenza del garante regionale per l’infanzia Antonio Marziale - dichiara la Presidente della commissione Pari opportunità del Comune di Spezzano Sila - e proseguiremo con la campagna Orange the world allo scopo di diffondere il più possibile la cultura del rispetto e del contrasto ad ogni forma di violenza o sopraffazione nei confronti delle donne”.

L’amministrazione comunle, inotre, è stata investita anche dell’organizzazione della conferenza stampa per la presentazione dello scavo effettuato alle sponde del Lago Cecita. In collaborazione con il Parco Nazionale della Sila e con carabinieri, la soprintendenza ai beni archeologici ed il corpo forestale, nelle settimane scorse sono stati effettuati scavi d’emergenza per il rinvenimento fortuito di frammenti ossei.

Gli archeologi del Molise e di Bari hanno specificato che siamo di fronte ad un “elefas anticus”. Anche Repubblica ha diffuso la notizia. Alla presenza del Presidente Oliverio - ribadisce la consigliera Guido - abbiamo sottolineato la necessità di dotare finalmente Camigliatello di un museo archeologico, portando a termine un progetto già avviato nel 2008 quando sono stati rinvenuti reperti archeologici del neolitico, sempre sulle sponde del Lago, in località Cuponello.

E’ arrivato il momento di superare le criticità emerse negli anni scorsi e di sedersi attorno ad un tavolo per facilitare la conclusione di questo processo: la Sila ha mostrato un nuovo volto; non più e non solo scrigno di bellezze naturalistiche e paesaggistiche ma anche località di interesse storico e culturale. Salutiamo con soddisfazione la disponibilità espressa dal Presidente Oliverio di voler supportare l’amministrazione nell’organizzazione di una futura campagna di scavi e nella relizzazione del Museo che racchiuderà tutte le evidenze archeologiche emerse nel nostro territorio e che potrà rappresentare un volano di sviluppo per la Sila ma anche un ulteriore testimonianza di ricchezza e storia che potrebbe finalmente consentite alla Sila di diventare patrimonio Unesco, ce lo auguriamo vivamente.”

 

 

Share/Save/Bookmark back to top

Quotidiano on line di cultura, politica, attualità, sport
In attesa di registrazione al Registro Stampa del Tribunale di Cosenza
Copyright 2017 - Tutti i diritti riservati
Direttore Responsabile: Bonofiglio Francesco (detto Gianfranco)
Direzione e Redazione: Via G. Rossini, 37 - 87036 Rende (Cosenza) - Italia
L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Chi siamo | Politica dei Cookie | Editoriali | Note Legali | Pubblicità |Web Mail | Mappa del Sito |                                     La Voce Cosentina © - Tutti i diritti riservati - Powered by 

Il presente sito fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione