Menu

La consigliera regionale Wanda Ferro lascia Forza Italia, ufficiale il suo passaggio in FdI, in consiglio regionale Forza Italia ridotta al lumicino

Wanda Ferro Wanda Ferro

In consiglio regionale oramai Forza Italia è quasi inesistente. Sono rimasti iscritti al gruppo solo due consiglieri regionali. Ma fra i tanti abbandoni quello più fragoroso è sicuramente quello di Wanda Ferro, che venne candidata nel 2014 alla Presidenza della Regione. Una decisione sofferta, quella di Wanda Ferro, che scaturisce dopo un lungo periodo di riflessione e, soprattutto, pensando alla grande solitudine vissuta quando, esautorata di un diritto che gli è stato riconosciuto dopo una lunga battaglia legale, quello dell'elezione a consigliera regionale, non ha avuto la vicinanza del partito di Forza Italia come, invece, avrebbe giustamente desiderato e per come doveva essere.

Oramai Forza Italia si identifica in Calabria con la famiglia Occhiuto, il deputato Roberto ed il Sindaco di Cosenza Mario coadiuvati dalla coordinatrice regionale, la deputata Jole Santelli, forte del suo rapporto personale con Silvio Berlusconi ma notoriamente debole sul piano elettorale non essendosi mai misurata con l'elettorato ed avendo goduto solo della possibilità di essere "nominata" dall'alto. 

"Dopo un lungo periodo di riflessione sono giunta alla decisione di interrompere il mio percorso politico con Forza Italia - ha affermato Wanda Ferro - e aderire a Fratelli d’Italia. Una decisione sofferta per chi come me non ha mai operato una scelta del genere, per certi versi dolorosa, perché chiude una esperienza durata tanti anni in cui ho vissuto entusiasmanti sfide amministrative e politiche, nelle quali mi sono spesa con impegno e spirito di sacrificio ogni qualvolta sono stata chiamata a dare il mio contributo, sia nella prospettiva della vittoria che in quella della sconfitta annunciata, come è avvenuto alle regionali in Calabria".

Una decisione che fortifica la presenza di Fratelli d'Italia che a Catanzaro può vantare anche l'adesione di un cavallo di razza come l'avvocato e già deputato Giancarlo Pittelli. "La vicenda della mia esclusione dal consiglio regionale a causa di una norma incostituzionale, e i lunghi tempi d’attesa - conclude Wanda Ferro - vissuti in completa solitudine per l’ingresso in consiglio regionale, sono serviti a valutare tanti aspetti e tutte le prospettive possibili per un mio impegno futuro."

"Non a caso ho poi aderito al gruppo Misto, anche per rappresentare tutte le liste che mi avevano supportato, quindi anche Fratelli d’Italia. Questi mesi in consiglio regionale mi hanno convinta della necessità di dare una svolta importante al mio percorso politico, a prescindere dall’ennesima battaglia persa e dal risultato scontato per la vicepresidenza, dopo la quale, comunque, nessuno ha inteso fare un’analisi compiuta e stabilire con chiarezza cosa fosse accaduto tra i banchi dell’opposizione."

"Con fierezza ho partecipato all’ultimo Consiglio e ho avuto la soddisfazione, politica e personale, di vedere eletto a segretario questore l’amico Mimmo Tallini, al quale va il mio plauso e il mio augurio di buon lavoro. Non posso non spendere parole di ringraziamento per la coordinatrice regionale Jole Santelli, che mi ha sempre dimostrato stima e affetto. L’elenco delle persone da ringraziare sarebbe lungo, mi limito al capogruppo di Forza Italia Alessandro Nicolò, di cui ho avuto modo di apprezzare linearità, coerenza e correttezza dei comportamenti. A tutti gli altri devo solo ricordare che continuerò ad essere in gruppo per un’opposizione costruttiva e non strumentale, sempre all’interno del centrodestra, e insieme come sempre per tutte le battaglie future".

Redazione

 

Share/Save/Bookmark back to top

Quotidiano on line di cultura, politica, attualità, sport
In attesa di registrazione al Registro Stampa del Tribunale di Cosenza
Copyright 2017 - Tutti i diritti riservati
Direttore Responsabile: Bonofiglio Francesco (detto Gianfranco)
Direzione e Redazione: Via G. Rossini, 37 - 87036 Rende (Cosenza) - Italia
L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Chi siamo | Politica dei Cookie | Editoriali | Note Legali | Pubblicità |Web Mail | Mappa del Sito |                                     La Voce Cosentina © - Tutti i diritti riservati - Powered by 

Il presente sito fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione