Menu

Carlo Petrassi, “Terza Rende”, "si individui un nuovo sito per l'ospedale ragionando in termini futuristi di area urbana e città unica" 

Carlo Petrassi Carlo Petrassi

Il consigliere comunale di Rende, Carlo Petrassi, capogruppo de "La Terza Rende", interviene sul dibattito in corso sull'individuazione del nuovo sito per la costruzione del nuovo ospedale di Cosenza in termini nuovi e guardando al futuro. Non più un ragionamento solo per la città dei Bruzi ma anche per l'intera area urbana pensando al progetto della città unica.

"Dobbiamo ragionare in termini di area urbana e città unica - afferma Carlo Petrassi - oppure ognuno per sé ed i propri territori? L’ospedale di Cosenza non può, oggettivamente, avere ragione di esistere in quel luogo e nelle condizioni disastrose in cui versa da ormai troppi anni. E’ opportuno dunque individuare un nuovo sito che dia inizio al processo di formazione della città unica. E’legittima la posizione del sindaco di Cosenza e la sua preoccupazione sul possibile svuotamento del centro storico e dello sviluppo della città a sud ma deve essere altrettanto chiaro che ormai non si può più ragionare in termini di Cosenza, di Rende o delle singole zone delle due città."

"Se città unica deve essere - su questo, mi pare siamo tutti d’accordo - si individui una zona che accomuni tutti e sia strategica per ognuno: in una sola parola baricentrica. Senza entrare nei dettagli tecnici, mi preme, sic e simpliciter, sottolineare che altrimenti il sindaco di Rende oppure qualcuno dei miei colleghi, rappresentanti istituzionali, esca pubblicamente ancora una volta e indichi la sede dell’Unical come luogo migliore, volgendo lo sguardo solo al suo “orticello”, soprattutto considerando il fatto, non secondario, della facoltà di medicina."

"Invece, insieme a tanti amici, pensiamo che altre sedi ed altri luoghi possano essere la soluzione definitiva affinché, realmente, l’ospedale venga costruito. Vaglio Lise? Probabilmente si, ma lasciamo campo e voce ai tecnici se anche lì, in quella sede, vi siano le metrature sufficienti e gli spazi idonei". "Ci limitiamo ad un ragionamento politico più ampio che vada oltre gli steccati di appartenenza e cerchi fattivamente di vedere realizzata l’opera su cui tutti ci troviamo d’accordo."

"Quale migliore occasione - conclude il consigliere comunale di Rende - di parlare di città unica se non quella della condivisione dei servizi?. C’è ad ogni modo la soluzione della cittadella della salute che non offuscherebbe il vecchio ospedale né tanto meno svuoterebbe la parte antica della città. Con tale scelta si eviterebbe tra l’altro di pagare fitti passivi troppo onerosi. Sperimentiamo dunque la possibilità di individuare un altro sito possibile".

Redazione

Share/Save/Bookmark back to top

Quotidiano on line di cultura, politica, attualità, sport
In attesa di registrazione al Registro Stampa del Tribunale di Cosenza
Copyright 2017 - Tutti i diritti riservati
Direttore Responsabile: Bonofiglio Francesco (detto Gianfranco)
Direzione e Redazione: Via G. Rossini, 37 - 87036 Rende (Cosenza) - Italia
L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Chi siamo | Politica dei Cookie | Editoriali | Note Legali | Pubblicità |Web Mail | Mappa del Sito |                                     La Voce Cosentina © - Tutti i diritti riservati - Powered by 

Il presente sito fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione