Menu

Jules Angst e Eduard Vieta, due grandissimi psichiatri considerati tra i più importanti conoscitori del disturbo bipolare a colloquio con "La Voce Cosentina"

Jules Angst e Eduard Vieta Jules Angst e Eduard Vieta

"La Voce Cosentina" oggi intervista due grandissimi psichiatri. Jules Angst, una leggenda vivente, già direttore della clinica universitaria di Zurigo e Eduard Vieta, direttore della clinica universitaria di Barcellona. Entrambi sono considerati tra i più importanti conoscitori del disturbo bipolare.

Prof Angst, basta un normale cambio di umore per diagnosticare ipomania?

No, assolutamente. Serve una storia di depressione per il DB 2 (Disturbo bipolare di tipo II) e servono dei sintomi  precisi che  abbiano una serie di connotazioni. Ci vogliono almeno tre sintomi - dice Eduard Vieta - o 4 se l'umore è solo irritabile, tra una scala che va dall'autostima ipertrofica al ridotto bisogno di sonno sino alla logorrea solo per citarne alcuni. È importante che questi sintomi siano accompagnati da umore elevato o espanso o irritabile e da un aumento dell'energia abituale dell'individuo - aggiunge Vieta.

Angst mette in evidenza come "una ipomania che emerga dall'uso di antidepressivi debba essere considerata tale se non rientra dopo due settimane dalla sospensione "e che, comunque" nervosismo o irritabilità derivanti da uso di antidepressivi non debbano essere considerati per la diagnosi. Entrambi gli scienziati sono concordi nel ribadire che "fluttuazioni dell'umore senza sintomi non sono una malattia. Si può essere estremamente felici perché innamorati o per avere vinto alla lotteria, oppure avere fluttuazioni temperamentali o stagionali "

T. Riga

 

 

Share/Save/Bookmark back to top

Quotidiano on line di cultura, politica, attualità, sport
In attesa di registrazione al Registro Stampa del Tribunale di Cosenza
Copyright 2017 - Tutti i diritti riservati
Direttore Responsabile: Bonofiglio Francesco (detto Gianfranco)
Direzione e Redazione: Via G. Rossini, 37 - 87036 Rende (Cosenza) - Italia
L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Chi siamo | Politica dei Cookie | Editoriali | Note Legali | Pubblicità |Web Mail | Mappa del Sito |                                     La Voce Cosentina © - Tutti i diritti riservati - Powered by 

Il presente sito fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione