Menu

Serie C Girone C IV giornata - COSENZA-F. ANDRIA: 1-1 - Il Cosenza agguanta il pari nell’extra time

Serie C Girone C IV giornata - COSENZA-F. ANDRIA: 1-1 - Il Cosenza agguanta il pari nell’extra time

COSENZA - Mentre il Cosenza fatica a centrare il primo successo stagionale, il Monopoli sbanca Lentini e sale in vetta alla classifica. Successi anche per Lecce e Siracusa contro Rende e Racing Fondi. Bene anche il Trapani che batte in rimonta la Juve Stabia. Primo acuto dell’Akragas che supera per 2-0 la Paganese. Pari tra Reggina e Matera, così come tra Cosenza e Fidelis Andria.

Nel match del San Vito, vanno avanti gli ospiti al 73’ con una punizione velenosa di Curcio. I lupi agguantano il risultato sui titoli di coda ma dalle gradinate piovono fischi sonori. Primo imputato: mister Fontana, reo, secondo parte della tifoseria, di non aver dato ancora una identità vincente e un gioco fluido al nuovo gruppo rossoblù. Il roccioso Pascali ci mette una pezza a tempo abbondantemente scaduto ma è troppo poco per una piazza desiderosa di ritornare al più presto nel calcio che conta. Lontano anni luce, al momento, l’obiettivo minimo stagionale che è quello di migliorare il piazzamento dello scorso anno che ha visto i silani protagonisti fino alle fasi finali dei play off.

Con questo pareggio, acciuffato in pieno recupero, il neo trainer Fontana salva la panchina ma c’è ancora tanto da lavorare per renderla davvero salda. 

PREANNUNCIO DI RECLAMO

In merito all'incontro di  sabato con la Fidelis Andria, la Società Cosenza Calcio informa di aver inoltrato al Giudice Sportivo di Lega Pro il preannuncio di reclamo per errore tecnico del direttore di gara, causato dal fischio anticipato della fine dell'incontro in questione e dalla ripresa del gioco in mancanza di un componente di una delle due squadre (il portiere) in campo.

INTERVISTE

Così Mister Fontana al termine del tiratissimo match del San Vito: «Quello che sposta gli equilibri e le motivazioni è il gol, i primi ad esserne consapevoli sono i ragazzi. Quando arriviamo sotto porta non riusciamo mai a battere il portiere, per quello che stiamo facendo vorrebbero essere gratificati dal risultato. Statella è un patrimonio della società ed è un patrimonio nostro, lui smania dalla voglia di rimettersi a posto fisicamente e sicuramente la situazione non è delle migliori per lui. Rifarei il cambio perché cercavo di dare un po’ più di profondità. Un paio di spunti sono stati positivi e Tutino stava calando. Nei primi 20’ tardavamo nelle uscite che avevamo preparato e riuscivano sempre a trovarci tra le linee, ma nei 60’ tra primo e secondo tempo abbiamo tenuto il pallino. Paghiamo cari errori nostri, per troppa sicurezza si commettono degli errori che finisci per pagare e si vanifica un lavoro che fino a quel momento era stato positivo. I miei ragazzi, ripeto, si sentono per primi defraudati dei tre punti. Rispetto a Matera stiamo parlando di una partita completamente diversa, oggi dovevamo costruire noi e loro fare ostruzione. Ci sono stati momenti in cui non abbiamo gestito bene e proprio lì andava messa un po’ più di lucidità. Ci dispiace, capiamo i nostri tifosi per la delusione ma continueremo a lavorare per uscire da questo momento no».

Positivo Manuel Pascali, autore del pari rossoblù: «Sono sempre stato abituato a vedere il bicchiere mezzo pieno, oggi abbiamo fatto una buona partita a parte i primi 10’ perché c’era rimasta un po’ in testa la prestazione contro la Paganese. Abbiamo preso gol su un errore e poi abbiamo avuto 5 minuti di sbandamento in cui Perina ci ha tenuto in partita, lo ringrazio pubblicamente perché nel momento decisivo ha fatto una parata decisiva. Certo, siamo stati un po’ confusionari e stiamo soffrendo anche noi un momento in cui sembra andarci tutto storto, dall’inizio della stagione abbiamo preso sei gol e neanche uno per merito loro, questo può dire tanto su quanto bene si stia facendo ma i gol che abbiamo subito ce li siamo fatti praticamente da soli. Voglio che la gente sappia che siamo i primi a star male per questo, non ci dormiamo la notte perché siamo i primi a sapere che questo momento ci deve far crescere. Quello che stiamo facendo evidentemente non basta, per quanto ci stiamo impegnando: l’unico modo per uscirne è lavorare più di quanto stiamo facendo. Chiediamo l’appoggio di tutti in un momento così complesso, ricordandoci che da questi momenti escono sempre le cose più belle».

Tabellino

Marcatori: 73’ Curcio, 93’ Pascali

COSENZA (4-3-3): 1 Perina; 5 Idda, 31 Dermaku, 29 Pascali, 3 Pinna; 21 Bruccini, 6 Palmiero (78' - 23 Calamai), 7 Mungo (78' - 24 Liguori); 10 Caccavallo, 16 Baclet (65' - 9 Mendicino), 25 Tutino (57' - 11 Statella). 

A disposizione: 22 Saracco, 2 Corsi, 9 Mendicino, 11 Statella, 13 Pasqualoni, 15 Boniotti, 20 Trovato, 26 Loviso, 23 Calamai, 24 Liguori.

Allenatore: Gaetano Fontana.

FIDELIS ANDRIA (4-3-3): 1 Maurantonio; 2 De Giorgi, 4 Allegrini (41' - 14 Tiritiello), 6 Rada, 21 Curcio; 8 Piccinni, 25 Quinto, 11 Matera; 7 Barisic (76' - 17 Esposito), 9 Croce (66' - 29 Nadarevic), 10 Lattanzio (76' - 13 Scaringella).

A disposizione: 22 Cilli, 3 Pipoli, 13 Scaringella, 14 Tiritiello, 16 Minicucci, 17 Esposito, 23 Bottalico, 24 Paolillo, 29 Nadarevic. 

Allenatore: Valeriano Loseto.

ARBITRO: Davide Curti di Milano.

ASSISTENTI: Marco Trinchieri di Milano e Cosimo Cataldo di Bergamo.

NOTE: Spettatori 1000 circa; Ammoniti: 42' Pascali (COS); 70' Palmiero (COS). Angoli: 6-2;

Recupero: 3' p.t.; 5' s.t.

IV giornata

Akragas-Paganese 2-0

Bisceglie-Catanzaro 0-2

Cosenza-Fidelis Andria 1-1

Juve Stabia-Trapani 1-3

Lecce-Rende 1-0

Racing Fondi-Siracusa 1-3

Reggina-Matera 1-1

Sicula Leonzio-Monopoli 0-3

Virtus Francavilla-Catania domenica

Casertana a riposo

Turno precedente

Catania - Lecce                     3-0

Catanzaro - Juve Stabia         0-0

Fidelis Andria - Casertana      1-1

Matera - Cosenza                  0-0

Monopoli - Akragas               0-0

Paganese - Reggina              1-1

Rende - Siracusa                  0-1

Trapani - Sicula Leonzio         0-0

V. Francavilla - Racing Fondi   1-0

Classifica

1.Monopoli 10

2.Trapani 7

3.Catanzaro 7

4.Lecce 7

5.Siracusa 7

6.Rende 6

7.Bisceglie 6

8.Reggina 5

9.Matera 5

10.Paganese 4

11.Sicula Leonzio 4

12.Catania 4

13.Casertana 4

14.Virtus Francavilla 4

15.Akragas 4

16.Fidelis Andria 4

17.Juve Stabia 2

18.Cosenza 2

19.Racing Fondi 1

Matera penalizzato di 1 punto. Siracusa-Fidelis Andria verrà recuperata martedi 26/9.

 

IL REGOLAMENTO

Prima classificata: promozione in Serie B

Dalla 2a alla 10a classificata: ai play off

Dalla 16a alla 19a classificata: ai play out

Cannonieri

3 RETI: Genchi (Monopoli); Murano (1) (Trapani).

2 RETI: Partipilo (Bisceglie); Alfageme (Casertana); Cunzi (Catanzaro); Barisic (F. Andria); Paponi (1-Juve Stabia); Di Piazza (Lecce); Mercadante (Monopoli); Cesaretti (Paganese); Porcino, Sciamanna (Reggina); Pagliarulo (Trapani).

1 RETE: Franchi, Longo (1), Mileto, Salvemini (1) (Akragas); Martinez, Montinaro (Bisceglie); De Marco (Casertana); Biagianti, Curiale, Marchese, Russotto (Catania); Benedetti, Falcone, Letizia (Catanzaro); Bruccini, Pascali (Cosenza); Curcio, Minicucci, Scaringella (F. Andria); De Sousa, Lazzari (1) (Fondi); Abruzzese, Ayina, Saraniti (1) (Francavilla); Mastalli, Simeri (1) (Juve Stabia); Mancosu, Torromino (Lecce); D'Angelo, Ferreira (Leonzio); Giovinco (1), Sernicola, Stendardo (Matera); Sarao, Scoppa (1) (Monopoli); Cesaretti, Talamo (Paganese); Franco, Gigliotti, Ricciardo, Rossini (Rende), Mancino, Mangiacasale, Scardina, Turati (Siracusa).

Prossimo turno

24/09/17

Bisceglie - Sicula Leonzio

Casertana – Akragas

Catania - Fidelis Andria

Catanzaro - Lecce                    

Monopoli - Matera                    

Paganese - Juve Stabia              

Racing Fondi - Reggina               

Rende - V. Francavilla               

Siracusa – Cosenza

 

di Fabio Di Benedetto        

 

Share/Save/Bookmark back to top

Quotidiano on line di cultura, politica, attualità, sport
In attesa di registrazione al Registro Stampa del Tribunale di Cosenza
Copyright 2017 - Tutti i diritti riservati
Direttore Responsabile: Bonofiglio Francesco (detto Gianfranco)
Direzione e Redazione: Via G. Rossini, 37 - 87036 Rende (Cosenza) - Italia
L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Chi siamo | Politica dei Cookie | Editoriali | Note Legali | Pubblicità |Web Mail | Mappa del Sito |                                     La Voce Cosentina © - Tutti i diritti riservati - Powered by 

Il presente sito fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione