Menu

Regione, si conferma l'asse Pd - Ap, l'On. Pino Gentile riconfermato alla Vicepresidenza del Consiglio Regionale con 13 voti

Pino Gentile Pino Gentile

Trascorsi circa tre mesi di vacanza il consiglio regionale calabrese si è finalmente riunito per eleggere il Presidente del consiglio regionale, i due vicepresidenti ed i segretari questori. Tutto è andato come previsto. Il Presidente uscente del consiglio regionale, l'On. Nicola Irto è stato riconfermato con ben 24 voti. I venti voti compatti della maggioranza del centrosinistra oltre a quattro voti della cosiddetta minoranza. Riconfermato anche il vicepresidente On. Pino Gentile di Alternativa Popolare, il piccolo partitino di Alfano, alleato al Governo con Renzi ed oggi anche nelle prossime elezioni regionali siciliane che si terranno il 5 novembre, con 13 voti.

Vicepresidente è steso eletto anche l'On. Vincenzo Ciconte con 12 voti. Riconfermati anche i segretari questori del consiglio regionale. I consiglieri Giuseppe Neri con 13 voti e Giuseppe Graziano con 11 voti. Sonora batosta per l'On Wanda Ferro che, candidata per la vicepresidenza, ha ottenuto solo sei voti. Anche il candidato a segretario - questore l'On. Mimmo Tallini ha ottenuto solo 7 voti. Quindi i candidati di Forza Italia, Tallini e Ferro escono sconfitti dall'agone elettorale interno al consiglio regionale ed in merito a ciò è intervenuta la coordinatrice regionale e deputata di Forza italia, On. Jole Santelli.

"Quello che è accaduto oggi a Reggio Calabria, in occasione del rinnovo dell'Ufficio di Presidenza del consiglio regionale, fa chiarezza definitivamente sull'asse Pd-Ap, che costituisce l'ossatura del governo nazionale e che contraddistingue tutte le alleanze regionali. C'è un rinnovato connubio tra Renzi e Alfano, che riguarda le elezioni siciliane e le prossime politiche. In Calabria - afferma Jole Santelli - questa alleanza  è rappresentata dall'asse Oliverio-Gentile, che non si sono fatti scrupolo di inciuciare tra loro pur di negare ogni doverosa rappresentanza istituzionale a Forza Italia. Il Pd calabrese e Oliverio hanno scelto di penalizzare l'unica opposizione seria e leale perché condividono con Ap metodi e modi di fare politica che richiamano al Medioevo e che gli elettori, sin dalle politiche, spazzeranno via".

Redazione

 

Share/Save/Bookmark back to top

Quotidiano on line di cultura, politica, attualità, sport
In attesa di registrazione al Registro Stampa del Tribunale di Cosenza
Copyright 2017 - Tutti i diritti riservati
Direttore Responsabile: Bonofiglio Francesco (detto Gianfranco)
Direzione e Redazione: Via G. Rossini, 37 - 87036 Rende (Cosenza) - Italia
L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Chi siamo | Politica dei Cookie | Editoriali | Note Legali | Pubblicità |Web Mail | Mappa del Sito |                                     La Voce Cosentina © - Tutti i diritti riservati - Powered by 

Il presente sito fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione