Menu

Il Governatore Oliverio menziona il turismo in crescita nonostante la Regione che non ha neanche l'assessore al turismo non abbia alcun merito

Mario Oliverio Mario Oliverio

I dati sul turismo hanno registrato un segno positivo nell'intero Paese con punte come la riviera romagnola e la Puglia con un incremento del 25% e del 23% rispetto all'anno passato. E' del tutto ovvio che di tale aumento di afflusso di turisti ne abbia goduto anche la Calabria nonostante la totale e perdurante assenza di qualsiasi politica turistica e la nullità di una giunta regionale totalmente inefficiente. Basti solo accennare al fatto che nella Regione Calabria non vi è neanche l'assessore al turismo avendo il Governatore Oliverio trattenuto per se la preziosa delega.

Ed è del tutto ovvio che un politico professionista consumato come il Governatore Oliverio che già nel 1980 a soli 27 anni era già consigliere regionali eletto nel vecchio Pci cogliesse la palla al balzo avocando a se meriti inesistenti in merito all'aumento in Calabria delle presenze turistiche. Chi dimentica la sua proverbiale frase di quando da Presidente della Provincia di Cosenza promise "un mare da bere".

Promessa ovviamente non mantenuta e che ha suscitato ilarità e tante barzellette. Infatti ancora oggi il mare della costa tirrenica cosentina continua ad essere sporco ed inquinato come allora. Ma Oliverio è un professionista della politica, sua unica professione in tutta la sua vita, e, quindi, ha approfittato subito della situazione partecipando al primo forum tematico "Obiettivo Turismo - Quale modello per la Riviera dei Gelsomini', promosso da Jonica Holidays, il Consorzio degli albergatori della Locride.

"Il turismo è in ripresa nel nostro Paese grazie alla politica che sta portando avanti il governo. Il Mezzogiorno - ha affermato il Governatore Oliverio - sta segnando un percorso positivo, sebbene esista un gap che bisogna ancora recuperare. Recuperare, nel Sud, significa mettere in campo una promozione del suo patrimonio diffuso, culturale, paesaggistico, dalle importanti peculiarità e su questo sviluppare un'azione strategica nazionale."

"La Calabria nei primi otto mesi dell'anno in corso ha registrato una presenza turistica importante, con l'elemento significativo di quella straniera, come dimostra, tra l'altro, il forte aumento di passeggeri nello scalo lametino; i dati sono positivi, anche per quanto riguarda l'allargamento della stagionalità".

Redazione

Share/Save/Bookmark back to top

Quotidiano on line di cultura, politica, attualità, sport
In attesa di registrazione al Registro Stampa del Tribunale di Cosenza
Copyright 2017 - Tutti i diritti riservati
Direttore Responsabile: Bonofiglio Francesco (detto Gianfranco)
Direzione e Redazione: Via G. Rossini, 37 - 87036 Rende (Cosenza) - Italia
L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Chi siamo | Politica dei Cookie | Editoriali | Note Legali | Pubblicità |Web Mail | Mappa del Sito |                                     La Voce Cosentina © - Tutti i diritti riservati - Powered by 

Il presente sito fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione