Menu

A Maggio le elezioni per Camera e Senato, in Calabria in tanti quelli che aspirano alla ambitissima poltrona

A Maggio le elezioni per Camera e Senato, in Calabria in tanti quelli che aspirano alla ambitissima poltrona

La legislatura in corso termina il 15 marzo 2018 ed il Presidente della Repubblica ha fino a 70 giorni per stabilire la data delle elezioni quindi sino al 24 maggio 2018. Ed è oramai quasi certo che si voterà a maggio del 2018. Ad aprile si presenteranno le liste. Quindi fra otto mesi e, nonostante non siano proprio immediate, vi è chi è già al lavoro nei palazzi romani che contano per ottenere l'agognata e desideratissima poltrona. Ovviamente tutti gli uscenti faranno di tutto per essere rientranti. Ma è molto presumibile che non siano pochi quelli che non vi riusciranno.

Gli equilibri politici sono molto mutati rispetto alle elezioni politiche del 2013. Riuscirà il Movimento 5 Stelle a ripetere l'ottima performance del 2013 quando riuscì ad eleggere ben due senatore e tre deputati? A Cosenza un senatore eletto nel movimento grillino, Molinaro, è transitato in Italia dei Valori ed un deputato, Barbanti, è passato nel Pd. Riuscirà il Pd a far rieleggere se saranno ricandidati ben tre deputati, Ernesto Magorno, Stefania Covello e Enza Bruno Bossio che gravitano nell'area cosentina? E non sono in pochi le new entry.

Dal consigliere Carlo Guccione che da esponente di spicco della corrente che si rifà alle posizioni politiche del Ministro Orlando, potrebbe essere tentato dai fare il alto romano. Anche il consigliere regionale Orlandino Greco, capogruppo di Oliverio Presidente potrebbe pensare al salto romano. E non è certamente il solo consigliere regionale che potrebbe essere tentato dai palazzi romani. Impegnato in tal senso anche i consiglieri regionali Graziano e Orsomarso. Graziano pronto per la lista di Forza Italia e Orsomarso pronto al ruolo di capolista nella lista di Fratelli d'Italia.

Senza alcun problema per il deputato uscente di Forza Italia, Roberto Occhiuto e per la coordinatrice regionale, la deputata Jole Santelli. Al Senato nessun problema per il senatore del Movimento 5 Stelle Nicola Morra. Mentre per il potente sottosegretario Antonio Gentile del partito di Alfano si potrebbe presentare l'incognita del quorum legata alla legge elettorale con un partito al quale i sondaggi affidano, sul piano nazionale, un misero 2,5% nonostante l'immenso potere di governo con una pletora di ministri, di viceministri e di sottosegretari.

Questi solo alcuni dei nomi che circolano. Se ne aggiungeranno molti altri ma certamente la sottile e spietata guerra senza esclusione di colpi è già stata avviata. E per come sosteneva il potente Ministro socialista della Prima Repubblica, Rino Formica, "la politica è una grande arena dove tutto è permesso e dove tutto è possibile senza regola alcuna".

Redazione

 

Share/Save/Bookmark back to top

Quotidiano on line di cultura, politica, attualità, sport
In attesa di registrazione al Registro Stampa del Tribunale di Cosenza
Copyright 2017 - Tutti i diritti riservati
Direttore Responsabile: Bonofiglio Francesco (detto Gianfranco)
Direzione e Redazione: Via G. Rossini, 37 - 87036 Rende (Cosenza) - Italia
L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Chi siamo | Politica dei Cookie | Editoriali | Note Legali | Pubblicità |Web Mail | Mappa del Sito |                                     La Voce Cosentina © - Tutti i diritti riservati - Powered by 

Il presente sito fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione