Menu

Il 23 luglio le operazioni di sollevamento dell'antenna del Ponte di Calatrava, ponte Alarico chiuso per permettere ai cittadini di seguire l'evento

Il 23 luglio le operazioni di sollevamento dell'antenna del Ponte di Calatrava, ponte Alarico chiuso per permettere ai cittadini di seguire l'evento

“La città muta come un grande organismo vivente che interagisce in un contesto condiviso. Lavoriamo ogni giorno affinché questo processo possa svilupparsi verso ciò che è bello ma soprattutto buono”. Così il Sindaco Mario Occhiuto nell'imminenza di un evento attraverso il quale la città prenderà visivamente coscienza di un'opera che contribuirà, e non poco, a cambiarne il volto. Domenica 23 luglio si alzerà sul costruendo Ponte di Calatrava l'imponente antenna di circa 104 metri  per 800 tonnellate di peso, che fa dell'opera il più alto ponte d'Europa, del genere strallato, cioè in cui l'impalcato è retto da una serie di cavi, gli stralli, ancorati a piloni di sostegno.

L’antenna è stata montata a pié d’opera, nell’area tra via Reggio Calabria e via Popilia, unendo mediante saldatura i 12 conci fabbricati nelle officine della Cimolai in Friuli Venezia Giulia. Le operazioni cominceranno al mattino, Il sollevamento dell’antenna rientra tra le attività altamente specialistiche che l’impresa Cimolai – che ha realizzato le opere civili del Ponte (quali le spalle Est e Ovest, la pila in alveo e l’impalcato di sovrappasso ferroviario) e l’impalcato metallico sul fiume Crati - esegue da molti anni in tutto il mondo. C'è dunque un know-how pluriennale, con competenze di progettazione specifiche, impiego di macchine ed attrezzature realizzate allo scopo nonché tecnici e maestranze appositamente addestrati.

Passando sul posto si notano già, sulla spalla ovest del ponte, due torri provvisorie di circa 50 metri di altezza, sulla cui sommità sono posizionate sei macchine di sollevamento denominate strand-jack. Tecnicamente, il sollevamento avverrà  in sette fasi  ed il momento 'clou' è previsto intorno alle ore 18. L'Amministrazione comunale ha predisposto la chiusura di Ponte Alarico proprio per consentire a tutti i cittadini che volessero partecipare di godersi lo “spettacolo” in sicurezza da questo ottimale punto di osservazione.  Obbiettivi puntati sul ponte: dagli smartphone alle attrezzature più sofisticate, così come dalle diverse prospettive, l'invito è a dare libero spazio alla creatività per immortalare questo momento unico per la città di Cosenza.

Redazione

 

Share/Save/Bookmark back to top

Quotidiano on line di cultura, politica, attualità, sport
In attesa di registrazione al Registro Stampa del Tribunale di Cosenza
Copyright 2017 - Tutti i diritti riservati
Direttore Responsabile: Bonofiglio Francesco (detto Gianfranco)
Direzione e Redazione: Via G. Rossini, 37 - 87036 Rende (Cosenza) - Italia
L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Chi siamo | Politica dei Cookie | Editoriali | Note Legali | Pubblicità |Web Mail | Mappa del Sito |                                     La Voce Cosentina © - Tutti i diritti riservati - Powered by 

Il presente sito fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione