Menu

Amministrative 2017, nel centrodestra cambia lo scenario, la vera forza motrice è divenuto il partito di Matteo Salvini

Matteo Salvini Matteo Salvini

Secondo l'analisi complessiva di Youtrend, basata sui dati dei 142 comuni superiori ai 15mila abitanti, il quadro è questo. Il Pd, a livello nazionale, si attesta al 16,6 per cento; i partiti della sinistra il 6,9, Forza Italia al 7, la Lega al 7,8; Fratelli d'Italia al 2,5, il movimento a Cinque stelle al 9. Scomposti per aree geografiche: il Pd al sud è al 12,5 (mentre il centrosinistra al 34), al centro il 18,8, al nord il 17,9. Il dato del centrodestra però deve tenere conto del fatto che Forza Italia si presenta ovunque, mentre la Lega non ha liste in tutti i comuni in cui si vota. Disaggregandolo, emerge il forte calo del partito di Berlusconi, che ormai ha consensi da partitino.

La ri-surrezione del centrodestra è dovuta innanzitutto alla ritrovata unità a sostegno dei candidati, dopo che nel 2012 Forza Italia e Lega andarono separate ovunque. Ma il rapporti di forza sono invertiti rispetto ad allora. Traina la Lega un po' ovunque. Ad Alessandria la Lega è al 13,82, Forza Italia al 10,46; a Cuneo 6,34 a 3,17, a Lodi 14,22 a 3,8, a Monza 14,21 a 12,97, a Padova 6,63 a 3,91, a Verona 8,86 a 3,43, a Genova 12,95 a 8,08, a La Spezia 9,28 a 6,95, a Piacenza 12,9 a 8,44. Dati solo parzialmente compensati dalla presenza di liste civiche, di area Forza Italia. Tra tutte, la più politica è quella "arancione", a Genova, del governatore Giovanni Toti a sostegno di Marco Bucci (che si è attestata al 9,76 per cento).

Il calo azzurro è così evidente che si propaga anche a Sud, con dati impensabili fino a qualche tempo fa. All'Aquila, Forza Italia è al 9,92 ma la Lega è al 6,91. Forza Italia nel centrosud è sopra al 10 per cento solo a Rieti, Frosinone, Trapani e Oristano. Picchi, che solo in parte compensano la debacle totale in alcune zone del paese. Come a Parma, con gli azzurri al 2,9. Secondo Youtrend, la Lega è il primo partito del centrodestra al Nord col 12,6 per cento, mentre al centro i consensi sono il 6,1. Forza Italia, invece, al Nord è al 7,8 per cento, al Sud è 6,3, al centro al 6. Un crollo, appunto, coperto dal dato politico complessivo di un centrodestra che, unito, torna competitivo. Grazie alle altrui debolezze.

Fonte: tratto da un articolo di Alessandro De Angelis

pubblicato su  "Huffington Post.it"

 

 

 

Share/Save/Bookmark back to top

Quotidiano on line di cultura, politica, attualità, sport
In attesa di registrazione al Registro Stampa del Tribunale di Cosenza
Copyright 2017 - Tutti i diritti riservati
Direttore Responsabile: Bonofiglio Francesco (detto Gianfranco)
Direzione e Redazione: Via G. Rossini, 37 - 87036 Rende (Cosenza) - Italia
L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Chi siamo | Politica dei Cookie | Editoriali | Note Legali | Pubblicità |Web Mail | Mappa del Sito |                                     La Voce Cosentina © - Tutti i diritti riservati - Powered by 

Il presente sito fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione