Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Mercoledì, 14 Febbraio 2018 09:05

Parte da Rende un forte messaggio del civismo sociale contro la politica autoreferenziale dei partiti

Rate this item
(0 votes)

Partecipata manifestazione ieri sera nella sala congressi dell'Ariha Hotel per l'incontro-dibattito sul tema: "Rende: verso la costituzione della Federazione Civica: opinioni a confronto", fortemente voluto dal Prof. Sergio Tursi Prato, docente-giornalista e candidato sindaco della città per le elezioni amministrative del 2019.

Ha introdotto e moderato i lavori la giornalista Alessandra Carrieri, responsabile di "Rende verso il futuro", mentre sono intervenuti il coordinatore nazionale dei giovani del movimento "Gente Onesta" Domenico Funari, il responsabile di "Azione Democratica" Luca Messina, il Dirigente Nazionale di "Risorgimento Socialista" Mimmo Metaponte, tra l'altro tutte associazioni già schierate ufficialmente con Sergio Tursi Prato e Fabio Gallo, portavoce del Movimento Cattolico "Noi".

Il dibattito è stato concluso da Sergio Tursi Prato. Assente per problemi di salute Giuseppe Graziano, Presidente Nazionale del "Coraggio di Cambiare l'Italia". Presenti in sala diversi rappresentanti della società civile ed Antonio Tiberi, Responsabile delle politiche sociali di Acli Calabria. In tutte le relazioni è emersa la volontà comune di dire basta alla politica autoreferenziale ed imposta dall'alto, con scelte di candidature discutibili, mediocri ed inquietanti, come quelle fatte da alcuni Partiti in Calabria per le prossime elezioni politiche del 4 marzo 2018.

Forti ed argomentate anche le critiche all'Amministrazione Manna,accusata di palese immobilismo da parte di Funari, Messina, Carrieri, Metaponte e Tursi Prato. L'intenzione progettuale dei presenti è quella di iniziare un confronto tematico serrato sui problemi della politica nazionale e locale, che veda un protagonismo spontaneo che parte dal basso da parte del civismo sociale di ispirazione laica e cattolica. Non è più tempo di delegare agli altri il nostro futuro hanno evidenziato tutti i presenti e nello stesso tempo questo percorso nuovo deve essere ragionato, strutturato e motivato, tentando di limitare un populismo di pancia e parolaio che presto si scioglierà come neve al sole.

 

Share/Save/Bookmark

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« December 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco