Menu

Francia: Governo Macron, Le Drian agli Esteri, Le Maire all'Economia. Goulard alla Difesa, ministra 'amica' di Ue e Italia

La squadra del governo Macron La squadra del governo Macron

L'esecutivo rispecchia la volontà del neopresidente di una compagine di larghe intese composto da gollisti, socialisti, nomi simbolo dell'ecologismo e della società civile: l'europarlamentare Sylvie Goulard, alla Difesa, il sindaco di Lione, Gerard Collomb, agli Interni. Ministri Repubblicani espulsi dal partito. Un governo un po' meno compatto del previsto (18 nomi, anziché i 15 promessi), con alcuni ministri di sinistra e di destra. Dopo due giorni di consultazioni, Emmanuel Macron ha messo a punto la compagine del nuovo esecutivo guidato dal premier Edouard Philippe.

Poche ore dopo l'annuncio però i membri Repubblicani del governo di Philippe sono stati espulsi dal partito. Secondo quanto comunicato dal segretario generale dei Republicains, Bernard Accoyer, in una nota, l'esecutivo è "un governo provvisorio di confusione". "Il Paese - si legge -  ha bisogno più che mai di coerenza e di lealtà". I repubblicani invitano alla "mobilitazione massiccia" in vista delle elezioni legislative dell'11 e 18 giugno. 

Questa la compagine annunciata. Ai socialisti vanno due dicasteri di peso: Gérard Collomb e Jean-Yves Le Drian prendono Interno e gli Esteri. Collomb, 70 anni, è sindaco di Lione e uno dei primissimi sostenitori di Macron. Le Drian, 69 anni, attuale responsabile alla Difesa, ha sostenuto Macron durante la campagna elettorale ed è anche l'unico che rimane al governo con il cambio all'Eliseo, Bruno Le Maire andrà all'Economia, si tratta dello "strappo" più vistoso nel senso della ricomposizione politica voluta da Emmanuel Macron: dirigente dei Republicains, neogollista da sempre, ex capo di gabinetto di Dominique de Villepin, si era presentato alle primarie della destra e del centro.

Una ministra amica dell'Italia e dell'Europa: Sylvie Goulard è stata nominata ministra della Difesa nel nuovo governo francese. Nata Grassi nel 1964 a Marsiglia, l'europarlamentare dell'Alde fu consigliera di Romano Prodi alla Commissione europea dal 2001 al 2004. Europeista convinta, è autrice di diversi libri, tra cui 'La democrazia in Europa', scritto con l'ex premier Mario Monti. Parla perfettamente l'italiano, ma anche l'inglese e il tedesco. Con la sua nomina nel governo, Emmanuel Macron ha voluto segnare con con forza la dimensione europea dei temi legati alla Difesa.

Ecco i 18 ministri e i 4 sottosegretari (11 donne e 11 uomini) del governo di Edouard Philippe:

  • Ministro dell'Interno: Gerard Collomb
  • Ministro della Transizione ecologica: Nicolas Hulot
  • Ministro della Giustizia: Francois Bayrou
  • Ministra delle Forze armate: Sylvie Goulard
  • Ministro degli Esteri: Jean-Yves Le Drian
  • Ministro della Coesione dei Territori: Richard Ferrand
  • Ministra delle Solidarietà e della Salute: Agnes Buzyn
  • Ministra della Cultura: Francoise Nyssen
  • Ministro dell'Economia: Bruno Le Maire
  • Ministra del Lavoro: Muriel Penicaud
  • Ministro dell'Educazione nazionale: Jean-Michel Blanquer
  • Ministro dell'Agricoltura: Jacques Mezard
  • Ministro dell'Azione e dei Conti pubblici: Gerald Darmanin
  • Ministro dell'Insegnamento superiore: Frédérique Vidal
  • Ministra dell'Oltremare: Annick Girardin
  • Ministra dello Sport: Laura Flessel
  • Ministra dei Trasporti: Elisabeth Borne
  • Ministra degli Affari Europei: Marielle de Sarnez
  • Sottosegretario per i Rapporti con il Parlamento e portavoce del governo: Christophe Castane
  • Sottosegretaria per la Parità tra donne e uomini: Marlène Schiappa
  • Sottosegretaria per le Persone handicappate: Sophie Cluzel
  • Sottosegretario per il Digitale: Mounir Mahjoubi

 

 

 

Share/Save/Bookmark back to top

Quotidiano on line di cultura, politica, attualità, sport
In attesa di registrazione al Registro Stampa del Tribunale di Cosenza
Copyright 2017 - Tutti i diritti riservati
Direttore Responsabile: Bonofiglio Francesco (detto Gianfranco)
Direzione e Redazione: Via G. Rossini, 37 - 87036 Rende (Cosenza) - Italia
L'autore del sito non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Chi siamo | Politica dei Cookie | Editoriali | Note Legali | Pubblicità |Web Mail | Mappa del Sito |                                     La Voce Cosentina © - Tutti i diritti riservati - Powered by 

Il presente sito fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione