Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Lunedì, 05 Febbraio 2018 08:08

Nicola Gratteri, Procuratore capo di Catanzaro, "La 'ndrangheta in Calabria controlla il 20-30 % dei voti"

Rate this item
(0 votes)
Nicola Gratteri Nicola Gratteri

Ha fatto molto riflettere la frase pronunciata dal Procuratore capo della Procura della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, "la 'ndrangheta controlla in Calabria il 20 - 30% dei voti" pronunciata nell'ambito di una intervista da ospite alla nota trasmissione televisiva "Kronos" di Annalisa Bruchi e Giancarlo Loquenzi, in onda su Rai2 in prima serata.

Il Procuratore Gratteri ha anche specificato che "Basta spostare il pacchetto dei voti controllati dalla 'ndrangheta dalla lista A alla lista B per concorrere a decidere chi farà il sindaco o il segretario comunale. Grazie anche alla Bassanini che ha abolito il comitato regionale di controllo e la possibilità di dare più poteri al sindaco”.Anche nell'ambito di una ulteriore intervista del Procuratore Gratteri in una trasmissione sempre della Rai il Procuratore ha affermato che le liste in Calabria sono fatte anche con la partecipazione della 'ndrangheta.

Grande merito al Procuratore Gratteri per il suo coraggio e per la chiarezza delle sue denunce, ma quello che sconforta e il silenzio che ne consegue, soprattutto da parte del mondo politico che non solo non risponde ma fa finta di non sentire. E' ovvio che chi vive di corruzione, di voti di scambio e di scambio di favori con la 'ndrangheta ha tutto l'interesse a snobbare ed ignorare tali affermazioni, ma sconcerta il fatto che il silenzio sia tombale.

Nessun intellettuale ha ripreso tali frasi, Tutti in silenzio Istituzioni, mondo accademico,mondo della Chiesa. Ed in silenzio anche la politica nazionale, anche i big nazionali che pur di avere qualche votarello in più fanno finta di non sentire, fanno finta di non vedere e fanno finta di non sapere. In tante liste in Calabria sono candidati soggetti oscuri e pieni di ombre ma nessuno vede nulla. Del resto come tutti sanno i voti ed i soldi non emettono odore. Da qualsiasi parte provengano sono sempre benvenuti. Per tutti ed anche per i tanti falsi moralisti che affollano le stanze del potere nei palazzacci romani.


Redazione

 

Share/Save/Bookmark

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

La Calabria vista da... Mario Greco

« May 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      

Archivio Articoli