Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Lunedì, 26 Novembre 2018 23:17

Il Cosenza espugna lo “Scida”. Idda regala il derby ai lupi - Serie B-13^ giornata - CROTONE-COSENZA 0-1

Rate this item
(0 votes)

CROTONE - Il Cosenza fa suo il derby dello Scida e rilancia le proprie ambizioni di classifica (assai bugiarda sino a questo momento, ndr.). E’ Idda l’uomo partita che al 74’ corregge in rete una spizzicata di testa di Baclet su assist di Legittimo. In delirio gli oltre 2mila tifosi silani al seguito della squadra. Cosenza padrone del campo nel primo tempo, più equilibrata la ripresa. Espulsi poco prima dell’intervallo il crotonese Martella (rosso diretto per un fallaccio su Baez) e il silano Maniero (due gialli in un minuto). Tutto il secondo tempo, dunque, si gioca in dieci contro dieci. Ottimo l’esordio tra i pali dell’attesissimo Perina che compie un miracolo su Budimir a tu per tu sullo 0-0. Sulle righe il solito Tutino che trascina i suoi alla vittoria e chiude stremato a terra dai crampi. Generosissima anche la prova di Legittimo, a tutto campo, e degli attaccanti Baez e Baclet.

Da condannare, invece, la condotta di gara dell’ingenuo Maniero che, oltremodo stanco e nervoso, becca due gialli evitabilissimi. Prestazione sotto tono dei padroni di casa, contestati duramente dalla tifoseria a fine gara. Si salvano soltanto Firenze e Stojan, quest’ultimo stranamente sostituito a inizio ripresa. Con questo successo, il secondo stagionale, il Cosenza si porta a -1 dai pitagorici e sabato potrà rimpinguare ulteriormente la classifica nello scontro diretto interno che vedrà i rossoblù contrapposti al Padova.

Raggiante mister Braglia al termine del tiratissimo derby: "Penso che alla fine ci siamo guadagnati il successo sul campo. Abbiamo fatto la partita che avevamo preparato, con sudore e sacrificio. Ringraziamo i nostri tifosi per come ci hanno aiutato finora, senza mai una polemica. Questa è una vittoria per la squadra, per il pubblico e per la società. Ce la siamo meritati un po’ tutti. Abbiamo vinto la gara nell’atteggiamento, siamo sempre stati ordinati e pronti a ripartire in contropiede ribaltando l’azione. Siamo stati spavaldi, giocando con 4 attaccanti, e siamo stati premiati. I ragazzi hanno giocato tutti bene, Baclet nell’ultima mezz’ora per noi è un riferimento importante, un giocatore che è voluto rimanere a tutti i costi con noi e ci sta dando una grande mano."

"Penso che il Crotone abbia una rosa valida per puntare almeno ai playoff, bisogna dare tempo al nuovo allenatore. Devo comunque pensare a noi, salvarci sarebbe come vincere un altro campionato. Abbiamo cambiato diversi moduli per mettere in difficoltà le squadre che giocano contro di noi, quello che conta di più è l’atteggiamento che ha avuto la squadra. Oggi abbiamo dimostrato di essere anche quadrati. Perina è un ragazzo che l’anno scorso non stava facendo bene e l’avevo cambiato per questo. Spero che questo sia il suo anno. L’ingresso di Baclet ci ha consentito di ripartire meglio».
Non sta nella pelle il match winner, Riccardo Idda: «Un’emozione incredibile il primo gol in Serie B, in una partita così importante. Non potevo chiedere di meglio. Volevamo vincere perchè ci servivano questi 3 punti a tutti i costi. Siamo stati bravi a non concedere quasi niente agli avversari. La dedica del gol è per la mia ragazza e i miei genitori".

Tabellino

Marcatore: 74′ Idda

CROTONE (4-3-3): Cordaz, Sampirisi, Vaisanen, Curado, Martella, Molina, Barberis, Rohden, Firenze, Budimir (68′ Spinelli), Stojan (45′ Marchizza)
Panchina: Festa, Cuomo, Golemic, Tripicchio, Crociata, Marchizza, Zanellato, Simy, Valietti, Spinelli, Aristoteles
Allenatore: Massimo Oddo

COSENZA (4-3-3): Perina, Corsi, Idda, Legittimo, D’Orazio (76′ Pascali), Mungo, Bruccini, Garritano (58′ Baclet), Maniero, Tutino, Baez (75′ Verna)
Panchina: Cerofolini, Saracco, Palmiero, Perez, Di Piazza, Schetino, Baclet, Varone, Bearzotti, Anastasio, Pascali, Verna
Allenatore: Piero Braglia
Arbitro: Signor Gianluca Aureliano di Bologna
Assistenti: Signor Daniele Marchi di Bologna e signor Paolo Formato di Benevento
Quarto uomo: Signor  Valerio Maranesi di Ciampino
Note: Clima gradevole, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 8.665, di cui oltre 2.000 provenienti da Cosenza, per un incasso di 75.667,000 €. Espulsi nel finale del primo tempo Martella e Maniero (doppia ammonizione). Angoli: 3-9; Ammoniti: Idda (CS), D’Orazio (CS), Baez (CS), Maniero (CS), Vaisanen (CR), Molina (CR), Spinelli (CR), Barberis (CR); Espulsi: Martella (CR), Maniero (CS); Recupero: 1′ p.t. – 6′ s.t.

 

Fabio Di Benedetto

 

 

 

Share/Save/Bookmark

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« December 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco