Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Lunedì, 29 Ottobre 2018 12:27

Prof. P. Veltri: Collaborazione, scambi culturali e esperienze condivise sono fondamentali per una relazione di successo

Rate this item
(0 votes)
Pierangelo Veltri Pierangelo Veltri

Gli studenti del programma di studi di medicina genetica e il resto della comunità accademica della Facoltà di Medicina dell'Università di Vilnius hanno avuto la grande opportunità di partecipare a una lezione sull'applicazione di diverse tecniche di gestione dei dati per estrarre informazioni da dati clinici e biologici. La conferenza è stata presentata da Pierangelo Veltri, professore associato di bioinformatica e informatica sanitaria presso l'Università Magna Graecia di Catanzaro. Il professore ha anche visitato l'Istituto di Scienze Biomediche dell'Università di Vilnius, il Dipartimento di Genetica umana e medica e le cliniche Santaros.

"Prima di tutto vorrei ringraziare cordialmente l'Università di Vilnius per la sua calorosa ospitalità. Questa è la mia prima visita in Lituania. Sono davvero colpito dalla struttura e dai risultati conseguiti dall'università e dalle sue divisioni. Ho avuto discussioni fruttuose con colleghi e studenti. E' stato fantastico! - ha detto il professore Veltri che era a Vilnius nell'ambito dell'accordo di cooperazione Erasmus tra l'Università di Vilnius e l'Università Magna Graecia di Catanzaro.

Il professor Veltri ha ringraziato in modo particolare il prof. dr. Algirdas Utkus, decano della Facoltà di Medicina e capo del Dipartimento di Genetica umana e medica; prof. Habil. dr. Vaidutis Kučinskas, responsabile scientifico del Centro di ricerca sul genoma umano ed il doc. dr. Audronė Jakaitienė, responsabile accademico del Centro di Bioinformatica e Biostatistica.

Pochi mesi prima, il professor Veltri ha incontrato il dott. Jakaitienė in Italia e ha discusso le migliori possibilità di scambio di studenti e professori tra l'Università di Vilnius e l'Università della Magna Grecia: "Sono sicuro che questo è di cruciale importanza. La collaborazione su vari progetti, scambi culturali e la condivisione di esperienze sono pietre miliari fondamentali che portano a una relazione di successo tra le nostre università".

"Credo fermamente che siamo nell'era dei big data. L'uso di soluzioni computerizzate per la gestione dei dati in biologia e scienze cliniche ha contribuito a migliorare la qualità della vita per raccogliere i risultati della ricerca in breve tempo", ha affermato l'ospite.

Secondo Pierangelo Veltri, i partecipanti alle scienze della vita comprendono medici, biologi, ingegneri biomedici, bioinformatici, molti altri interessati a temi correlati e, naturalmente, i pazienti. I dati clinici sono archiviati in vari formati e strutture. La diagnosi, così come gli studi clinici relativi a cittadini e pazienti, possono essere considerati una fonte rilevante di informazioni per migliorare procedure e processi nelle strutture cliniche e per progettare nuovi comportamenti per il benessere dei cittadini. "Al fine di ottenere migliori progressi in questo campo, dobbiamo iniziare con l'insegnamento di studenti e specialisti, che sono una parte fondamentale di questo processo", ha concluso il professore.

 

 

Share/Save/Bookmark

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« November 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco