Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Lunedì, 10 Settembre 2018 15:26

1° Festa della Lega del Pollino, grande successo di pubblico a Castrovillari con i dirigenti del partito di Matteo Salvini

Rate this item
(0 votes)
Gianfranco Bonofiglio, Bernardo Spadafora e Leo Battaglia Gianfranco Bonofiglio, Bernardo Spadafora e Leo Battaglia

Grande successo di pubblico per la Prima festa della Lega del Pollino. Ad organizzare l'evento il coordinatore cittadino di Castrovillari, Leo Battaglia. Nell'ambito della Festa era previsto un momento di intrattenimento musicale che è stato annullato in segno di rispetto e di ossequio alla tragica morte del giovane castrovillarese Giuseppe Senise di soli 27 anni. All'inizio del dibattito in programma è stato anche osservato un minuto di silenzio in ricordo del giovane prematuramente e tragicamente scomparso. A moderare i lavori il giornalista Gianfranco Bonofiglio. Ad introdurre il dibattito Leo Battaglia, promotore dell'iniziativa.

"La grande affluenza di pubblico - ha affermato Leo Battaglia - testimonia come anche a Castrovillari in tutta l'area del Pollino la Lega sia in forte crescita. Un partito che a livello nazionale ha sfondato nei sondaggi il 30% e che anche in Calabria non potrà che avere un ruolo da protagonista." Tanti gli interventi. Da Franco Blaiotta, già sindaco di Castrovillari a Roberto Senise già sindaco di Cassano a Riccardo Rosa, già consigliere provinciale a Rizzo Gaetano della Lega di Frascineto. E' intervenuto anche il consigliere comunale di Cosenza della Lega, Vincenzo Granata. Ha discusso della situazione attuale dell'area del Pollino, del tema sempre più grave di una sanità allo sbando e di una amministrazione comunale sempre più deludente Nicola Aronne della Lega di Castrovillari.

Un saluto è stato recato al dibattito anche dal coordinatore della Lega di Cassano allo Ionio, Alessandro Rusciani e dal coordinatore della Lega di Rossano Paolo Lamensa. E' intervenuto anche Michele Grande, presidente del consiglio comunale di Villapiana e Angelo Barbiero che ha recato il saluto della Lega della Valle del Savuto. Molto seguito l'intervento del segretario provinciale di Cosenza e vicesegretario regionale, Bernardo Spadafora.

"La Lega rappresenta un forte cambiamento per la Calabria e non sarà mai un carro per riciclati e vecchi arnesi della politica calabrese che tanto danno hanno inflitto alla nostra amata terra". A concludere i lavori il deputato e segretario regionale Domenico Furgiuele che tracciando la linea dell'azione di Governo ha ribadito che "La Lega avrà un ruolo nelle regionali dell'anno prossimo con la propria lista e con il proprio simbolo e con l'orgoglio di essere un partito radicato sul territorio e garante di un nuovo modo di fare politica."

"La Lega - ha affermato l'On. Furgiuele - non sarà al traino di nessuno e non accetterà imposizione alcuna. Al tavolo delle trattative la Lega parteciperà con il suo peso e con la consapevolezza di essere portatrice degli interessi reali dei calabresi con un modello politico completamente nuovo ed avulso dai soliti metodi del passato. Sarà disponibile al confronto ed al dialogo ma si potrebbe, qualora fosse necessario, anche correre da soli".


Redazione

 

 

 

 

Share/Save/Bookmark

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« September 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco