Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Lunedì, 22 Gennaio 2018 10:25

Giovani responsabili alla guida dei veicoli. A Villapiana, le scuole saranno coinvolte fino a gennaio nel Progetto per la sicurezza stradale

Rate this item
(0 votes)

La sicurezza stradale si impara tra i banchi di scuola. Oltre 150 allievi delle scuole secondarie di primo grado dell'Istituto Comprensivo ‘Giovanni Pascoli’ di Villapiana parteciperanno fino a fine gennaio al "Progetto Educazione Stradale" voluto dal Comune di Villapiana, finanziato dai fondi del Piano nazionale della Sicurezza Stradale e realizzato dall’Associazione 'Giovani responsabili' di Crotone.

Ai ragazzi vengono illustrate le regole comportamentali da tenere alla guida di un mezzo di locomozione, a partire dal ciclomotore e fino alla vettura. Lezioni teoriche e video spiegano l'importanza di rispettare i limiti di velocità, di indossare le cinture di sicurezza, di assicurare i più piccoli ai seggiolini, di indossare caschi protettivi omologati dei quali viene illustrata la diversa tipologia per garantire un'ottima scelta e competenza nozionistica in fase di acquisto.

Tema fondamentale, l'assoluto divieto di distrarsi alla guida: i ragazzi sono sottoposti ad una simulazione video su percorso extraurbano in cui la soglia dell'attenzione si abbassa a causa dell'invio di un messaggio dal telefonino. Il risultato è preoccupante: solo uno studente su 30 si accorge di un pericolo sulla strada. Attenzione particolare viene data anche alle lezioni sulla responsabilità dei cosiddetti 'utenti deboli', ovvero pedoni e ciclisti che spesso risultano essere i più indisciplinati, rivelandosi un pericolo per sé stessi e per gli altri utenti della strada.

Nelle varie fasi del corso, i moduli prevedono anche nozioni di pronto soccorso, lezioni sul divieto assoluto di mettersi alla guida in stato di ebbrezza o dopo aver assunto sostanze stupefacenti e psicotrope. Rilievo particolare viene dato al fenomeno dilagante delle 'stragi del sabato sera': cifre e statistiche degli incidenti che riguardano giovani tra i 14 e i 20 anni fanno riflettere gli studenti sulla necessità di avere comportamenti corretti sulla strada e nella vita perché è meglio tornare a casa senza patente piuttosto che lasciare un vuoto nelle famiglie.

“L’iniziativa- assicura il Presidente dell’Associazione “Giovani Responsabili”, Fabio Bruno Pisciuneri – permette di entrare in maniera dirompente tra i banchi di scuola consentendo ai giovanissimi, attraverso i professionisti della sicurezza stradale, di comprendere meglio alcune dinamiche legate alle regole di comportamento alla guida e più in generale di mettere alla base di tutto il rispetto per gli altri. Questi strumenti teorici e pratici- conclude Pisciuneri- consentono ai giovani di apprendere velocemente ma soprattutto di essere, nell’immediato, formatori e controllori verso gli altri, siano essi coetanei o adulti”.

Dello stesso parere il Sindaco di Villapiana, Paolo Montalti che plaude all’iniziativa soprattutto perché “tende a formare ed informare i giovanissimi su quelli che sono comportamenti responsabili da tenere alla guida sulle nostre strade”. Non può mancare il riferimento del primo cittadino alla pericolosità della ss.106 jonica, spesso teatro di gravi incidenti stradali in cui la distrazione a volte è la prima causa di mortalità. “I nostri giovani- dice ancora Montalti- grazie a questo virtuoso progetto diventano ‘vigilanti attivi’ mentre sono in auto con i propri genitori e ne correggono gli errori alla guida o addirittura li richiamano se si accorgono che la loro soglia di attenzione si abbassa oltre i limiti”.

I moduli informativi sul corretto comportamento su strada proseguiranno con i prossimi appuntamenti di dicembre quando verranno ascoltate anche le testimonianze di alcune vittime di incidenti stradali. Si provvederà a formare ulteriormente gli 'addetti ai lavori', per finire- nel mese di gennaio- con una simulazione reale e su strada di ciò che i ragazzi hanno appreso in fase teorica.

 

 

Share/Save/Bookmark
« February 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28        

Archivio Articoli