Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Sabato, 01 Settembre 2018 09:34

Proclamazione stato di agitazione c/o ATP di Cosenza

Rate this item
(0 votes)
Giuseppe Brogni Giuseppe Brogni

"L'UGL-FP e l'UGL Territoriale proclamano lo stato di agitazione presso l'ATP di Cosenza, a causa dell'assoluta latitanza della Dirigenza del MIUR e dell'USR che, sebbene interpellate a più riprese dallo stesso sindacato e dal Dirigente dell' ATP medesima, a partire da marzo 2018, non hanno mai inteso assumere una posizione decisa, positiva o negativa, sull' annosa questione di carenza di personale amministrativo nell'USP di Cosenza."

E' quanto scrive in una nota il Segretario Provinciale di UGL, Giuseppe Brogni. "Tale problematica, su cui continua ancora oggi l'assurdo, arrogante ed ostinato silenzio della Dirigenza del MIUR e dell'USR per sottese e malcelate motivazioni, verrà ad aggravarsi notevolmente per il mancato rinnovo del distacco di docenti e Ata, alcuni dei quali da anni impegnati a collaborare con l'attuale personale amministrativo in servizio presso l'USP di Cosenza."

"Questo mancato rinnovo dei distacchi sicuramente determinerà il blocco di tutte le operazioni di mobilità di fatto indispensabili per l'avvio dell'anno scolastico 2018-2019 (formazione organici di 1° e 2° grado, immissioni in ruolo, utilizzazione e assegnazione provvisoria, nomine di docenti di sostegno, contenzioso ed ecc.) e che interessano migliaia di docenti ed Ata."

"Eppure MIUR e USR, consapevolizzati da tempo, non hanno provveduto e né provvedono in alcun modo a sopperire a tale carenza di personale, benché sia loro noto che Cosenza per la sua estensione territoriale e per le oltre 140 scuole, è la 5° provincia in tutta Italia, anzi mostrano un atteggiamento ostativo, quasi di sfida, privilegiando il silenzio ma denotando, nello stesso tempo, incapacità di saper governare una situazione che, col trascorrere dei giorni, diventa sempre più difficile: infatti, far ritornare nelle proprie sedi scolastiche da oggi, 1° settembre 2018 il personale di supporto (docenti ed Ata) in frangenti irti di difficoltà operativa significa voler penalizzare a tutti i costi l'USP di Cosenza."

"Non si comprende, perciò, questo comportamento illogico e poco opportuno della Dirigenza del MIUR e dell'USR, vista che la paralisi delle operazioni amministrative danneggerà pesantemente l'intera comunità scolastica, che attendeva ben altro. Eppoi, bisogna pure aggiungere che tutto il personale amministrativo e di supporto, pur di portare avanti, nonostante il loro esiguo numero, le operazioni concernenti l'inizio dell'anno scolastico 2018-209, ha accettato la limitazione dei giorni di ferie, riconosciute dalla normativa vigente, sottoponendosi in tal modo ad eventuali esiti stressogeni."

"Contro questo perdurante e testardo menefreghismo della Dirigenza del MIUR e dell'USR sulla problematica della carenza di personale e sul mancato rinnovo dei distacchi e contro ogni forma di giullarismo politico post-vacanziero, l'Ugl-FP e l'Ugl Territoriale proclamano lo stato di agitazione, a cominciare da oggi, 1° settembre 2018."

 

 

 

 

 

 

 

 

Share/Save/Bookmark

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« November 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco