Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Martedì, 07 Agosto 2018 09:22

La visita del ministro per il Sud, Barbara Lezzi, in Cittadella

Rate this item
(0 votes)
Mario Oliverio e Barbara Lezzi Mario Oliverio e Barbara Lezzi

 

"Sono venuta qui così come ho fatto già in Sicilia e farò anche per le altre regioni del Mezzogiorno per verificare l’attuazione della spesa dei fondi europei perché alla fine di quest’anno abbiamo una scadenza importante sulla rendicontazione. Ci sono, purtroppo, diverse regioni in ritardo e c’è il rischio serio di disimpegno delle risorse. La Calabria, invece, è già ad un buon punto e, quindi, possiamo stare tranquilli. Certo, non bisogna mai abbassare la guardia. Ci rivedremo, comunque, il mese prossimo”.

Sulla Zes abbiamo ragionato insieme al presidente Oliverio. Andrò a visitare Gioia Tauro che è il perno su cui ruota la Zes. Lavoreremo soprattutto sulle semplificazioni perché quelle sono l’aspetto più importante e, come ho detto anche in altre occasioni, sono oggetto di un tavolo che vede impegnati diversi ministri di questo governo perché riteniamo che la sburocratizzazione sia una grande iniezione di risorse per il Paese.

La Calabria, come tutto il Mezzogiorno, ha bisogno di quella quota ordinaria di investimenti che viene dall’amministrazione centrale, perché le risorse che provengono dai fondi europei sono aggiuntivi e servono alla coesione, cioè a riequilibrare il territorio. E’ necessaria, pertanto, anche una massiccia dose di investimenti della cosiddetta quota ordinaria. Noi, purtroppo, adesso siamo al di sotto del 29% e dovremo arrivare, come abbiamo sempre detto, al 34%."

"Tutti gli investimenti che vanno dalle strade, alle ferrovie, all’università, alla ricerca, a tutti i settori che sono innovativi producono lavoro e il lavoro porta consumo interno ed anche maggiore sviluppo per le nostre piccole imprese che hanno a che fare con l’artigianato, l’agroalimentare e con tutto quello che, soprattutto qui al Sud, sappiamo fare benissimo”.

Ai giornalisti che le chiedevano se la Lega è d’accordo su questa impostazione, il ministro Lezzi ha risposto: “La Lega deve essere d’accordo perché, come emergei anche dalle anticipazioni del Rapporto Svimez c’è un’interdipendenza non indifferente fra Nord e Sud. Quindi la Lega perché non dovrebbe essere d’accordo a far ripartire il Sud in maniera significativa? Finalmente. Sarebbe un successo storico anche per la Lega. Troveremo sicuramente un accordo sull’analisi costi-benefici. Trovare un accordo significa rispettare i numeri che verranno fuori dall’analisi costi-benefici sia per TAV che per TAP. E i numeri sono numeri”.

 

 

Share/Save/Bookmark

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« August 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco