Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Domenica, 05 Agosto 2018 18:28

La sindaca leghista sullo spray al peperoncino: "Torneremo a distribuirlo gratis alle donne"

Rate this item
(0 votes)
Susanna Ceccardi Susanna Ceccardi

Li aveva già distribuiti gratis un anno fa, "duecento confezioni anti-aggressione per le donne di Cascina che ne facevano richiesta". Presto l'iniziativa verrà ripetuta: altre confezioni di spray al peperoncino gratis e corsi per la difesa personale. Lo annuncia via Facebook la sindaca leghista di Cascina (Pisa), Susanna Ceccardi: "Il Pd diceva che quello di distribuire lo spray al peperoncino era un provvedimento inutile. Quella ragazza - scrive riferendosi ai fatti di Milano - che è riuscita a difendersi con lo spray dall'aggressione del nigeriano con grande coraggio e lucidità, ha dimostrato che può essere un sistema utile e salvavita. Quest'anno provvederemo a distribuire altri spray e ad organizzare altri corsi di difesa personale. La difesa è sempre legittima".

Prima dell'aggressione a Milano, la scorsa settimana, proprio la sindaca di Cascina aveva spiegato che lei, "lo spray al peperoncino lo teneva sempre in borsetta". "Lo tengo da anni anche se per fortuna non l'ho mai usato - spiega al telefono mentre è in Romagna per una iniziativa della Lega con Salvini - Lo tengo da quando frequentando l'università a Pisa venni circondata e aggredita da un gruppo di persone che indossavano anche i caschi. Mi spaventai moltissimo". Ceccardi a Pisa anche tenuto nella sala del consiglio comunale dei corsi gratuiti per la difesa della propria casa dai ladri: "Ho chiamato due poliziotti che hanno dato sia consigli sugli allarmi e le telecamere da installare, sia consigli pratici su cosa fare nel caso qualcuno abbia fatto irruzione nelle nostre case".

Il responsabile degli Enti locali della Lega Toscana, Andrea Barabotti, ha annunciato l'intenzione di distribuirlo alle militanti che ne faranno richiesta: "Cominceremo dalle responsabili provinciali". L'idea era emersa dopo alcuni tafferugli nati intorno a un gazebo leghista a Firenze preso di mira da alcuni giovani dell'area antagonista. Nel post Barabotti aveva scritto: "Carissimi infami... le donne che aggredite, insultate o minacciate ai nostri gazebo sono nostre sorelle! Come fate a non comprendere la gravità della vostre azioni? Non avete anche voi sorelle, madri, figlie o mogli? Siete dei poveri vigliacchi. Comunque sia, sappiate che d'ora in avanti non troverete le nostre donne impreparate. Ho acquistato personalmente una prima fornitura di spray anti aggressione che donerò a Elena Vizzotto, responsabile delle politiche sociali femminili per la Lega Toscana. Lei si occuperà di distribuirle alle militanti che ne facciano richiesta, dopo averle istruite sull'utilizzo dello strumento".

E proprio Vizzotto aveva scritto su Facebook un ringraziamento a Barabotti aggiungendo: "Sarà mia premura consegnare lo spray alle nostre militanti che ne faranno richiesta e chiederò al nostro Consiglio nazionale di poter far sì che a tutte possa arrivare! Non arretriamo di certo di fronte a minacce e atti violenti nei nostri confronti, ma a gran voce diciamo basta! e ci difenderemo ricordando che rispetteremo sempre le opinioni altrui ma non l'utilizzo della forza e della violenza per farci tacere!".

 

 

 

Share/Save/Bookmark

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« December 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

Archivio Articoli