Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Giovedì, 11 Gennaio 2018 00:57

Conferenza stampa dell'ex assessore Roccisano "Oliverio si circondi di persone leali", il cerchio magico colpisce ancora

Rate this item
(0 votes)
Federica Roccisano Federica Roccisano

Nella nefasta esperienza del Governatore Mario Oliverio che ha segnato il punto più basso della storia del regionalismo dal 1970 ad oggi, oltre al nullismo politico a all'assenza di qualsiasi intervento concreto sui problemi della Calabria si aggiunge anche la nuova chicca del defenestramento dell'ex assessore regionale al lavoro e alle politiche sociali Federica Roccisano. Una ulteriore brutta pagina di una legislatura che ha sgomentato e deluso tutta la Calabria e soprattutto quelli che hanno votato nel novembre 2014 per Mario Oliverio.

Ma nella seguitissima conferenza stampa tenuta dall'ex assessore vi sono stati dei passaggi che inducono a delle riflessioni. Una delle frasi più significative è il consiglio che l'ex assessore ha voluto inviare al Governatore - Imperatore Oliverio. "Quello di "circondarsi di persone leali e non di persone che dicono sempre che tutto è a posto, perché in Calabria non è tutto a posto". Una frase che riecheggia una colpa che l'opinione pubblica, nella sua maggioranza, rimprovera al Governatore Oliverio.

Quella di essersi volutamente circondato da un "cerchio magico" di adulatori e di lacchè che gli hanno fatto perdere la visione della realtà. Adulatori spesso infidi e subito pronti ad abbandonarlo qualora Oliverio dovesse tramontare politicamente, fatto quasi certo alla conclusione della sua avventura da Governatore avendo oramai perso la stima che si era costruito in tanti e tanti anni di professionismo politico. E che Mario Oliverio sia un professionista della politica avendo nella sua vita fatto solo ed esclusivamente politica lo conferma la sua stessa storia politica.

Basti solo ricordare che Oliverio che da pochi giorni ha compiuto 65 anni a soli 27 anni, nel lontanissimo 1980, era già consigliere regionale eletto nella lista del vecchio Pci ed essendo il candidato eletto matematicamente della realtà di San Giovanni in Fiore, la Stalingrado della Calabria. Poi nel 1985, a soli 32 anni assessore regionale all'agricoltura quando a guidare la Regione era il compianto Presidente Francesco Principe. Poi deputato per ben quattro legislature dal 1992 a soli 39 anni sino al 2006 per ben 14 anni, Presidente della Provincia di Cosenza per due legislature e da tre anni al governo della regione.

Sempre eletto e sempre con poltrone importanti ininterrottamente dal 1980 ad oggi, cioè da 38 anni. Una carriera politica trionfale strepitosa che nessuno in Calabria può vantare. Anche se dei quattordici anni vissuti in Parlamento nessuno ricorda nulla. Inoltre l'ex assessore Roccisano ha negato di avere mai avuto padrini e padroni che la potessero manovrare sottolineando anche di non essere stata "un assessore a disposizione" e facendo capire di essere stata scaricata perché non ha trasformato il suo assessorato in un ufficio di collocamento.

Infine la Roccisano ha addebitato la sua estromissione anche a calcoli da piena campagna elettorale. Accuse certamente non leggere che confermano, ancora una volta e per l'ennesima volta, il livello fallimentare della legislatura a firma Mario Oliverio.


Redazione

 

 

Share/Save/Bookmark
« January 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        

Archivio Articoli