Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Sabato, 06 Gennaio 2018 10:19

Sempre più incisiva l'azione di contrasto nei confronti del dramma del consumo di alcool condotto dal settore educazione del Comune di Cosenza

Rate this item
(0 votes)

Indubbiamente il consumo di alcool soprattutto fra i giovani e giovanissimi rappresenta una delle tematiche centrali soprattutto del variegato mondo giovanile del nostro tempo che, spesso, continua ad essere sottovalutato. Basti solo accennare che nel corso dell'Alcohol Prevention Day, presso l'Istituto Superiore di Sanità a Roma, tenuto nell'anno appena trascorso sono stati resi noti i risultati del rapporto sul Consumo di alcol in Italia 2016 predisposto dall'ISTAT.

Dai dati illustrati emerge che il 64,7% della popolazione di 11 anni e più ha consumato almeno una bevanda alcolica nell'anno, stazionario rispetto al 2016. Nel complesso, sempre secondo l'ISTAT, i comportamenti di consumo di alcool che eccedono rispetto alle raccomandazioni per non incorrere in problemi di salute (consumo abituale eccedentario e binge drinking) hanno riguardato 8 milioni e 643 mila persone. La popolazione più a rischio per il binge drinking resta quella giovanile (18-24 anni): il 17% dei giovani si comporta in questo modo.

Un dato in continuo aumento e che impone il coordinarsi di una specifica azione mirata a ridimensionare il fenomeno coinvolgendo tutti gli attori della società ed, in primis, le istituzioni. Lodevole, in tal senso, l'azione condotta dal settore Educazione del Comune di Cosenza guidato dal dirigente Mario Campanella ed apprezzata dal primo cittadino, Mario Occhiuto. Una campagna capillare per come dimostra anche l'affissione di megamanifesti 6 x 3, con i quali si trasmette un messaggio diretto ed immediato sui danni dell'uso smodato di bevande alcoliche.

Iniziativa che, coadiuvata da altre che seguiranno nell'ambito di un progetto complessivo che mira a confrontarsi con i giovani ed i giovanissimi, potrà dare un contributo significativo al fine di invertire la rotta nei confronti di un fenomeno che non può essere più sottovalutato e che necessita di un maggiore impegno sociale e civile soprattutto per il bene delle nuove generazioni che sono rappresentano il nostro futuro.


Redazione

 

 

 

Share/Save/Bookmark
« January 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        

Archivio Articoli