Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Lunedì, 11 Giugno 2018 11:18

Casali del Manco, Stanislao “Nuccio” Martire è il primo storico sindaco

Rate this item
(0 votes)
Stanislao Martire Stanislao Martire

Stanislao Martire, con un vantaggio di 30 voti, ha vinto le prime storiche elezioni di Casali del Manco con la lista “Futuro in Comune”. Al secondo posto Salvatore Iazzolino. Con un vantaggio di 30 voti, Stanislano Martire, detto Nuccio, è il primo sindaco del comune di Casali del Manco con 2909 voti pari al 44,98 %, l’ente che è stato partorito dal referendum popolare del 26 marzo 2017 ed istituito ufficialmente il 5 maggio. Per Martire è un ritorno alla guida di un’istituzione presilana, dato che in passato ha rivestito la carica di Sindaco del fu comune di Pedace (ora confluito in Casali del Manco).

Al secondo posto si classifica Salvatore Iazzolino, ex primo cittadino di Casole Bruzio, candidato a sindaco del movimento politico “Voci in Cammino”, con 2879 consensi, pari al 44,52 %. Staccato di gran lunga il candidato del Movimento Cinque Stelle Peppino Curcio che raccoglie il 10,48 % delle preferenze, pari a 678 voti. Quest’ultimo dato conferma il trend “grillino” nella diversità tra elezioni politiche ed elezioni regionali e amministrative. Il Movimento fondato da Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio, alle scorse elezioni del 4 marzo, aveva fatto cappotto a Casali del Manco ottenendo quasi 4mila voti.

Questa era la prima tornata elettorale per la nuova realtà istituzionale. Vincitori e vinti trovano davanti un comune da costruire dalle basi, si pensi allo statuto, dunque alle “regole” di cui dovrà dotarsi per amministrare un territorio, il settimo della Calabria per estensione territoriale, che confina con la città di Cosenza e con quella di San Giovanni in Fiore. Questo rende l’idea del potenziale di Casali del Manco, che detiene una buona parte del Parco Nazionale della Sila.

Le pratiche dello scrutinio sono durate fin alle prime luci dell’alba. Nella notte i due fronti sono stati di volta in volta staccati di qualche decina di voti. Iazzolino vince a Trenta (ma non a Morelli che va, invece, a Martire con 150 voti di vantaggio), Casole (alla fine, come nel referendum sulla fusione, decisivo per l’assegnazione della vittoria), e Serra Pedace (ma in maniera molto risicata). Martire, dal canto opposto, ha vinto in modo decisivo a Pedace e a Spezzano Piccolo. Al riguardo della partecipazione, l’affluenza si è attestata al 67,09 % (ma una discreta parte dell’elettorato è residente all’estero) con 6569 votanti su una corpo elettorale di 9791 elettori. Per questa sera, alle ore 20, nel municipio di Casole Bruzio, è prevista la cerimonia della proclamazione delle vittoria.

Viene confermato sindaco di Castrolibero Giovanni Greco. Il primo cittadino uscente capofila della lista Rinascita Civica sbaraglia la concorrenza di Francesco Calvelli candidato di Progetto Comune e della pentastellata Micaela Anselmo. Il 62,01% dei residenti della città che si trova a nord dell’area urbana di Cosenza da a Greco il mandato per la seconda legislatura. Fiducia alla persona, quindi , ma anche ai progetti lasciati in sospeso e che devono essere terminati. Su tutti il nuovo polo sanitario il cui progetto è stato illustrato nel corso delle ultime settimane di governo alla presenza del presidente della regione Mario Oliverio. A fargli compagnia in consiglio comunale saranno Orlandino Greco, Francesco Serra, Angelo Gangi, Bruna Primicerio, Nicoletta Perrotti, Raffaella Ricchio, Marco Porcaro e Annamaria Buono.

Filomena Greco è di nuovo il primo cittadino di Cariati. La cittadina ionica le riconsegna la poltrona di sindaco e in dote uno bottino di 2727 preferenze. Nei mesi scorsi la Greco si dimise dopo una la sfiducia in seno al consiglio comunale e il conseguente venir meno della maggioranza di governo.

LA PROVINCIA DI COSENZA

Al voto diversi comuni della provincia più grande della regione. A Canna eletto Giacomo De Marco (Viva Canna, Canna Viva); a Mayerà il primo cittadino sarà Giacomo De Marco (Unione e Continuità), a Paterno Calabro eletta Lucia Papaianni (Paterno al Centro); a Terra Vecchia eletto Mauro Santoro (Progressisti); a Malito eletto Francesco Mario De Rosa (Malito 4.0); Piane Crati eletto Michele Ambrogio (Tradizione e futuro); Marano Marchesato eletto Eduardo Vivacqua (Insieme 2.0); Dipignano eletto Giuseppe Nicoletti; a Casali del Manco eletto Stanislao Martire; a Bonifati eletto Francesco Grosso; a Mandatoriccio eletto Dario Cornicello; a San Martino di Finita eletto Paolo Calabrese; a Serra d'Aiello eletta Giovanna Caruso.

 

 

 

 

Share/Save/Bookmark

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« August 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco