Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Sabato, 09 Giugno 2018 14:56

Visco: "Sì a calo tasse ma rispetto vincoli". Bisogna vedere tempi e modi. Reddito inclusione positivo

Rate this item
(0 votes)
Ignazio Visco Ignazio Visco

"È una buona cosa riuscire a ridurre tutte le imposte perché dopo 50 anni ci vuole una riforma fiscale, ma bisogna vedere i modi e i tempi". Lo ha detto il governatore di Bankitalia Ignazio Visco interpellato su Flat Tax e reddito di cittadinanza alla Repubblica delle idee, spiegando che "l'obbiettivo è positivo ed è ovvio che bisogna difendere i più deboli". A suo avviso poi "il reddito d'inclusione va nella direzione che vuole essere rafforzata dal Governo, perché bisogna dare opportunità a tutti, ma bisogna capire i modi e i tempi e avere chiari i vincoli di bilancio".

Per Visco, il rialzo dello spread è una "reazione emotiva" a cui si deve risponere con "elementi di razionalità. E' evidente - ha proseguito - che i rischi sono percepiti, parliamo di tassi d'interesse e non di spread. Il nostro debito pubblico - ha spiegato - sta per 1/3 all'estero, il tasso è salito da sotto il due a sopra il 3% ed è salito perché è più difficile collocare i titoli di stato italiani" a suo avviso ci sono "rischi emotivi che hanno sempre dietro un tasso di razionalità: la componente del debito pubblico è rilevante, nel resto del mondo spesso si discute sul nostro Paese, parlando di corruzione, giustizia e tasso partecipazione al lavoro, ma il‎ debito delle famiglie italiane è il più basso e la capacità delle imprese di esportare è alta". "Di fatto - ha aggiunto- il debito degli italiani non è più alto della media dell'Ue, casomai il contrario".

"Fare una riforma fiscale - ha concluso il governatore - richiede delle scelte che debbono essere fatte con un approfondimento. Bisogna cercare di non avere troppe vie nazionali perché in Europa ci stiamo da europei e bisogna avere dei sistemi il più possibile uniformi sicuramente nel campo delle imposte ma credo che valga per molte altre cose".

 

 

 

Share/Save/Bookmark

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« August 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco