Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

          

Il vice premier Luigi Di Maio si dice "estremamente fiducioso" che Lega e M5s troveranno "un'intesa" sulle grandi opere. Di Maio ha sottolineato come "io e Salvini ci capiamo al volo" e la Lega "è sempre stata leale". Il governo "è coeso". Il vice premier ha poi ribadito come "il M5s non ha un pregiudizio sulle grandi opere ma va ricordato" che si tratta di "spendere 10 miliardi per andare da Torino a Lione in un paese in cui spesso i cittadini non hanno autobus, strade e metro nelle periferie".

Di Maio si dice sicuro che il dl Dignità, in discussione al Senato sarà approvato "senza la fiducia". Io "credo non ci dovrebbe essere la fiducia - spiega - e non ci sarà" ricordando come alla Camera "c'è stata una discussione franca con le opposizioni".

Il vicepremier e ministro del Mise e del lavoro dice che "prenderò una decisione" sulla gara Ilva "lavorando a tamburo battente anche ad agosto" in vista della scadenza di settembre ma sottolinea come "quelli che governavano prima e che fanno la parte degli esperti mi hanno lasciato una procedura di gara che l'Anac dice sia piena di criticità".

Parlando ad Agorà Di Maio ha aggiunto come "non sarò io a decidere ma la legge a dirmi se devo ritirare in autotutela la gara". E in vista del tavolo sull'occupazione Ilva di oggi, Di Maio ha sottolineato come "mi hanno lasciato anche la trattativa sindacale" e "mi dicono che Di Maio deve decidere in due mesi quello non fatto in 6 anni". "Quelli che mi fanno la lezione sul vaso Ilva hanno firmato una gara" in cui Arcelor prevede 10mila lavoratori contro 14mila, ha aggiunto.

Il Movimento 5 Stelle "è fermamente convinto che le vaccinazioni ai bambini vanno fatte e per il governo sono una priorità". Lo ribadisce il vicepremier Luigi Di Maio ad Agorà secondo cui però "la sanzione è un approccio sbagliato" e anche "in campagna elettorale dicevamo" che "non si poteva danneggiare i bambini negando loro il diritto di studio". Di Maio ha sottolineato come "dobbiamo coinvolgere le famiglie e spiegare loro che devono ascoltare il pediatra".

"L'unica grande opera che è stata inserita nel contratto di governo è la Tav, il treno ad alta velocità Torino-Lione: chi dice che è un'opera buona o cattiva non sta rispettando il contratto di governo". Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli a margine di una visita alla spiaggia di Ostia. "Perché lì c'è scritto - ha aggiunto riferendosi al contratto di governo - che va ridiscussa integralmente in base agli accordi tra Italia e Francia ed il sottoscritto sta facendo proprio questo".

 

 

Share/Save/Bookmark

SEGUI LA DIRETTA TV DI CALABRIA NEWS 24

« August 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    

Archivio Articoli

La Calabria vista da... Mario Greco